Dicembre 2, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

L’organizzatore dell’Australian Open apre per il ritorno di Novak Djokovic all’inizio del 2023

Gli Australian Open 2022 rimarranno un pessimo ricordo per Novak Djokovic. Dapprima autorizzato a partecipare e poi definitivamente espulso dal territorio per non essere stato vaccinato contro il Covid-19, ancor prima dell’inizio della competizione, il nove volte vincitore del torneo si è visto revocare per tre volte il visto. anni, impedendogli così di partecipare alle edizioni successive. Ma, mercoledì, il direttore del torneo Craig Tilley ha annunciato che il numero 7 del mondo sarebbe stato nuovamente idoneo se fosse riuscito a revocare il divieto di visto.

buona occasione

« Novak e i federali devono affrontare la situazione e poi seguiremo tutte le istruzioniCraig Tilly ha sottolineato. Questo non è un problema su cui possiamo insistere. È una domanda che sicuramente rimane tra loro due e poi, a seconda del risultato, gli daremo il benvenuto agli Australian Open. Potrebbe davvero esserci una finestra di opportunità dopo un cambio di governo, con il primo ministro laburista Anthony Albanese ora al timone, in sostituzione del conservatore Scott Morrison.

L’ex ministro dell’Interno australiano Karen Andrews, ora membro dell’opposizione, si è detta contraria al governo che revoca il divieto ai serbi, aggiungendo che lo sarebbe. “schiaffo” Per gli australiani che sono stati vaccinati.

Inoltre, Craig Tiley ha anche annunciato che i giocatori russi e bielorussi potranno partecipare all’edizione 2023 sotto uno stendardo neutrale. Nel 2022 ha già ospitato i tornei del Grande Slam del Roland Garros e l’ultimo US Open, a differenza di Wimbledon.