Maggio 19, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Alizé Cornet annuncia il suo ritiro

Alizé Cornet annuncia il suo ritiro

Ha parlato per la prima volta della fine della sua vita da tennista nel febbraio 2021, dopo la sconfitta al secondo turno degli Australian Open. “Voglio dire subito che questo è il mio ultimo anno.” E andò avanti: “Non andrò fino a Parigi nel 2024.” È passato un po' di tempo, ma non andrà così lontano. Alizé Cornet ha annunciato sabato su Canal+ che appenderà le racchette al chiodo dopo la sua 20esima apparizione al Roland Garros (26 maggio – 9 giugno), dove riceverà un invito. “È il risultato di un lungo percorso durato più di due anni, Ha radicato ed è andata avanti. Sento che è giunto il momento. Sono andato fino in fondo. » Rafael Nadal lo ha elogiato e salutato “Carriera incredibile”.

Cornet saluterà Parigi, dove tutto ebbe inizio nel 2005. Un duello alla corte di Suzanne-Lengelin contro una delle sue star, Amelie Mauresmo, il cui poster adornava la testiera del suo letto. Aveva 15 anni e aveva realizzato il suo sogno d'infanzia.

La numero tre del mondo l'ha riportata ai suoi esami di maturità francese ma ha stuzzicato il suo appetito: “Avevo una rabbia molto forte per vincere, un fuoco interiore che contaminava tutte le persone intorno a me”.

READ  Bordeaux Beagles – Stade Toulousan: Dupont tornato, Tolosa in vantaggio di 17 punti a fine primo tempo, finale indistruttibile... È stata una partita pazzesca!

Il momento della conferma arrivò nel 2008 a Roma. Ha perso la finale contro Jelena Janković, qualificandosi tra i primi venti. Ma l'anno successivo le è stato negato un posto nella top 10, quando non è riuscita a convertire due match point contro Dinara Safina negli ottavi di finale degli Australian Open. Per molto tempo, Cornet ha pensato che non avrebbe mai raggiunto i quarti di finale in uno Slam. Così, quando è arrivata lì nel 2022, non è riuscita a trattenere le lacrime e si è inginocchiata sul pavimento caldo di Melbourne. La sua perseveranza è stata premiata. “Non ha mai mollato un punto! Quando ha raggiunto la fine della sua corda, è stata in grado di trovare le risorse necessarie per tornare in battaglia, Saluta Patrick Mouratoglou, che la conosce bene da quando si è formata nella sua accademia di Bute (Alpi Marittime) quasi dieci anni fa. È il prototipo di una combattente e di una gran lavoratrice. »

“Montagne russe da vent'anni”

La sua carriera è stata ricca di successi: undicesimo posto al mondo nel 2009, una vittoria della Fed Cup 2019 con la squadra francese in Australia, sei titoli e venticinque vittorie contro i primi dieci di cui quattro contro il numero uno del mondo. Il suo più grande successo è stato contro Serena Williams nel terzo round dei Campionati di Wimbledon 2014, pochi giorni dopo la morte di sua nonna. La sua longevità sarà un punto di riferimento. È stata una delle prime 100 giocatrici da aprile 2012 a ottobre 2013 e ha giocato 68 tornei consecutivi del Grande Slam, un record per uomini e donne messi insieme.

Anche Cornet ha sofferto di delusioni, stagnazione o dolorose sconfitte, in particolare in Fed Cup. «È uno sport che ti fa impazzire, che ci abita, che ci possiede. Ho vissuto gioie enormi, grandi delusioni e momenti di depressione per vent'anni».