Luglio 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Un residente di Gaza descrive la situazione a Rafah

Un residente di Gaza descrive la situazione a Rafah

Venerdì è iniziata nella Striscia di Gaza la tregua umanitaria di quattro giorni. Nell’enclave molti residenti hanno perso i loro cari. Un dipendente di Medici del Mondo testimonia la tragedia vissuta.

pubblicato


momento della lettura :
2 minuti

Secondo l'ultimo rapporto diffuso giovedì dal governo di Hamas, 14.854 persone sono state uccise nel bombardamento israeliano della Striscia di Gaza.  (Foto illustrativa) (Bilal Khaled/Anadolu)

Per raccontare la sua storia, quando ha trovato una connessione Internet, Khaled, dipendente di Medici del mondo, contattato da France Info, ha inviato dei video. L’immagine mostra una casa di mattoni grigi a Rafah, distrutta a 200 metri da dove si trovava lui con la sua famiglia. Questo è il luogo dove il suo amico Mohammed è stato ucciso durante l’esplosione.

“Ho sentito mia madre e mia moglie urlare all’interno e schegge cadere sul tetto dove stavo dormendo.”dice Khaled. Con l’inizio della tregua umanitaria venerdì 24 novembre a Gaza, il numero delle vittime palestinesi è straordinario. Secondo Hamas, dall’inizio della guerra sono state uccise più di 14.000 persone.

“Sembrava che tutto fosse stato distrutto e che tutti fossero sotto le macerie”.

Khaled, residente a Gaza

In Francia Informazioni

Durante questa guerra, Muhammad divenne come un fratello per Khaled. Ha salvato la situazione e hanno affrontato gli eventi insieme. “Abbiamo aiutato molte persone. Sia con la mia macchina che con il suo camion. Abbiamo comprato la farina e l’abbiamo distribuita. Abbiamo comprato il sale, abbiamo riportato l’acqua.”Lui spiega.

Ma Mohammed, 35 anni, era fuori quando la casa accanto è esplosa martedì sera. “È morto tra le nostre mani qui. Ha lasciato la moglie molto giovane e tre figli, di età compresa tra 2 e 7 anni.”Scusa. “La sua piccola figlia mi ha detto: ‘Dov’è mio padre? Ho bisogno di lui, voglio vederlo.'”Khaled continua con un sospiro nella voce. “Era un buon compagno, un buon amico.”Riassume.

READ  Parigi ha negato che il consiglio militare accusi la Francia di violare il suo spazio aereo e liberare "terroristi".

A Gaza quasi ogni famiglia ha perso una persona cara. Secondo Khaled questa guerra colpisce soprattutto i civili. “Le armi usate dagli israeliani distruggono la vita di tutte le persone, decine di persone, storie, ricordi, sogni”.Si tratta dell’ex direttore generale di Medici del mondo. Attualmente è sfollato a Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, ma conferma che oggi non esiste un posto sicuro nella Striscia.