Luglio 24, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Senza precedenti da almeno 10 anni: i casi di infezioni polmonari nei bambini aumentano a livelli allarmanti in Francia

Senza precedenti da almeno 10 anni: i casi di infezioni polmonari nei bambini aumentano a livelli allarmanti in Francia

Di base
La Francia sta attualmente registrando un aumento della polmonite infantile a livelli che non si osservavano da quasi 10 anni. I batteri del microplasma polmonare possono essere in parte responsabili di questo fenomeno.

Quando ho affrontato i medici, era la stessa cosa da diverse settimane: febbre, un po’ di stanchezza e una forte tosse. Tuttavia, la polmonite infantile sembra diffondersi in Francia, a livelli che non si vedevano da almeno 10 anni. Ad ogni modo, questo è ciò che suggerisce Ultima newsletter “Oscour”. Condiviso da Santé Publique Francia. I servizi di emergenza e SOS Medici notano un aumento significativo delle consultazioni per la polmonite infantile in Francia. Durante la scorsa settimana, il 27 novembre, sono state effettuate 8.804 consultazioni per polmonite presso i servizi di emergenza del Paese (un aumento del 18,78% in una settimana).

\ud83d\udcc8 “epidemia” #malattie_polmonari Nei bambini/adolescenti: aumento della percentuale di polmonite tra tutte le consultazioni e le visite ai dipartimenti di emergenza, a livelli non osservati da almeno 10 anni.

1/4 pic.twitter.com/LO1IdljDBw

– Nicolas Berrod (@nicolasberrod) 6 dicembre 2023

Secondo le autorità sanitarie, la polmonite batterica è la principale responsabile dell’epidemia autunnale. Alla fine di novembre, la Direzione generale della Sanità aveva avvertito di un “aumento insolito” dei casi di infezioni respiratorie tipiche. Mycoplasma pneumoniae. Questo batterio è stato la causa di un’esplosione di malattie respiratorie tra i bambini in Cina qualche settimana fa: si trasmette attraverso le vie respiratorie, attraverso le goccioline, durante il contatto prolungato. Il periodo di incubazione può variare da una a tre settimane.

READ  Eugenio. Ugitech apre le sue porte al Festival della Scienza

Precedente epidemia nel 2010

Secondo la Società francese di microbiologia, questi batteri colpiscono generalmente le “comunità chiuse”. L’ultima volta Mycoplasma pneumoniae Ha colpito il Paese nel 2010/2011: da allora l’immunità dei francesi verso questo batterio è diminuita. Quindi l’epidemia sta riprendendo forza. Ma le autorità sanitarie vogliono essere rassicurate: questi batteri non rappresentano un rischio per la salute se l’infezione viene trattata tempestivamente. La terapia antibiotica convenzionale consente ora di curare la malattia.

Leggi anche:
Mycoplasma pneumoniae: cosa sappiamo dei batteri responsabili della polmonite nei bambini?

Resta il fatto che questo aumento dei casi di polmonite infantile avviene mentre le autorità sanitarie temono la diffusione di più epidemie contemporaneamente, siano esse legate all’influenza o alla bronchiolite. E il Covid-19 non fa eccezione: spinto dal nuovo ceppo JN.1, il virus potrebbe svolgere anche un ruolo di guastafeste in questo periodo di fine anno.