Maggio 30, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

50, 60, 70 anni?  Questa è l’età che le persone considerano vecchia, secondo la scienza

50, 60, 70 anni? Questa è l’età che le persone considerano vecchia, secondo la scienza

Recentemente, uno studio ha esaminato il rapporto con l’età della popolazione, offrendo l’opportunità di saperne di più sulla percezione dell’invecchiamento nella nostra società negli ultimi anni.

Il tempo passa e non tornerà mai più. Con i progressi della medicina e il miglioramento del comfort di vita, l’aspettativa di vita degli esseri umani aumenta ogni anno. Di conseguenza, anche la percezione dell’invecchiamento sta cambiando all’interno della società. Accade però che l’età percepita differisca da quella reale, fenomeno che è esacerbato dalle differenze di… Il concetto di invecchiamento. Per fare chiarezza su questa questione, l’American Psychological Association ha condotto uno studio che sarà pubblicato nell’aprile 2024 sulla rivista scientifica Psicologia e invecchiamento. Questa ricerca si è concentrata sullo sviluppo storico della percezione dell’invecchiamento tra un ampio segmento di adulti.

A che età siamo considerati vecchi?

Durante questo studio, i ricercatori hanno analizzato i dati di oltre 14.000 persone che vivono in Germania, di età compresa tra 50 e 113 anni, raccolti negli ultimi 25 anni. I partecipanti hanno risposto più volte alla seguente domanda (fino a otto volte tra il 1996 e il 2021): A che età una persona è considerata vecchia? Successivamente sono stati intervistati altri partecipanti, di età compresa tra 40 e 85 anni, con una progressione generazionale. Non sorprende che gli anziani riconoscano l’inizio dell’invecchiamento più tardi rispetto alle generazioni più giovani. Infatti, quando i partecipanti nati nel 1911 avevano 65 anni, consideravano che la persona avesse 71 anni. Mentre i nati nel 1956 ritengono che la vecchiaia inizi a 74 anni. Gli scienziati hanno anche notato che la durata della vita stimata diminuisce man mano che gli individui invecchiano.

READ  L'olio di citronella respinge le zanzare? Dipende da

Rapporto con l’invecchiamento: l’impatto dell’aumento dell’aspettativa di vita

Secondo i ricercatori, questo fenomeno è associato ad una maggiore aspettativa di vita. “L’aspettativa di vita è aumentata, il che può contribuire alla successiva percezione dell’invecchiamento”. spiega Markus Wettstein, ricercatore presso l’Università Humboldt di Berlino, in Germania.Inoltre, alcuni aspetti della salute sono migliorati nel tempo, “Così le persone di una certa età che in passato erano considerate vecchie non possono essere considerate vecchie oggi.”L’esperto aggiunge che questa tendenza non è definitiva. “Questa tendenza a posticipare l’invecchiamento non è lineare e non necessariamente continuerà nel futuro”, prosegue lo scienziato prima di concludere: “Non è chiaro in che misura la tendenza a posticipare l’invecchiamento rifletta una tendenza verso visioni più positive sugli anziani e sull’invecchiamento, o piuttosto il contrario. L’inizio dell’invecchiamento può essere ritardato perché le persone vedono l’invecchiamento come una condizione indesiderabile.“.

Potrebbe interessarti anche:

⋙ Perché il processo di invecchiamento accelera dopo una certa età?

⋙ Fino a che età puoi ottenere il Bonus Attività?

⋙ Che età teme una donna?

⋙ È possibile smettere di lavorare prima dell’età pensionabile prevista dalla legge?

⋙ 2, 10 o 15 anni? Secondo i ricercatori, questa è la differenza di età ideale affinché una relazione duri