Settembre 24, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Perché il mercato immobiliare sta rallentando in tutta Europa

“Il mercato immobiliare sta per crollare e non dobbiamo farci prendere dal panico”. Frederic Fauillet, notaio di Caen e responsabile delle statistiche nazionali sui patrimoni dell’Alto Consiglio dei Notai, ritiene che “La stabilità è gradita e coerente, a seguito di un aumento significativo dei volumi delle transazioni e dei prezzi degli immobili dalla fine della prima chiusura dovuta alla pandemia a metà del 2020”.. fenomeno “Europea e persino globale, che ha colpito la maggior parte dei paesi dell’OCSE”.

Le famiglie erano quindi alla ricerca dello spazio extra di cui avevano bisogno, più spazio verde e dei tanti desideri che hanno portato all’investimento. A fine 2019, prima della crisi sanitaria legata al Covid-19, la Francia ha varcato la soglia del milione di compravendite immobiliari. Un record ampiamente battuto due anni dopo, alla fine del 2021, con oltre 1,2 milioni di transazioni eseguite. Gli alberi non salgono verso il cieloFrederic Fauilleau continua. La nostra sensazione oggi che non compriamo più nulla a nessun prezzo, è iniziato un dialogo economico tra venditore e acquirente. » Notai attesi per quest’anno 2022 “Quando si verifica un calo, circa un milione di transazioni, i prezzi si stabilizzeranno »E il Aggiunge. Secondo la 21st Century Agency Network, i prezzi sono già stagnanti, soprattutto nelle grandi città, a Parigi, Bordeaux, Nantes o Rennes.

Leggi anche: Questo articolo è riservato ai nostri iscritti Da Tolone a Nizza: i luoghi dove l’immobiliare resta relativamente abbordabile

L’intero mercato immobiliare europeo, infatti, inizia a esaurirsi. In un’analisi pubblicata a luglio, l’agenzia di rating S&P ha indicato a “atterraggio morbido” Nei principali mercati europei, in particolare a Rallentamento dei prezzi degli immobili: circa il 10% in media nel 2021, il 5% quest’anno e il 3% nel 2023. Tuttavia, questa media maschera grandi disparità tra i paesi, con i prezzi delle case che dovrebbero scendere quest’anno in Svezia e il prossimo anno nel Regno Unito, secondo le stime di S&P Global Ratings. “Abbiamo raggiunto un punto alto in termini di attività e prezzi degli immobili”riassume Sylvain Breuer, capo economista per l’Europa presso Standard & Poor’s.

READ  Hausse prudente en vue en Europe, Powell tempère l'enthousiasme - 18/05/2022 alle 08:42

Forte aumento dell’inflazione

Questo spostamento può essere spiegato principalmente dall’aumento dei tassi ipotecari in Europa, che stanno limitando gli spread sul debito delle famiglie. Il forte aumento dell’inflazione dall’inizio dell’anno, rafforzato dalla guerra in Ucraina, ha portato a un aumento dei tassi di interesse a lungo termine, sulla base dei quali le banche dipendono nella fissazione dei tassi ipotecari. Anche la Banca centrale europea (BCE) ha iniziato ad aumentare i tassi di interesse di riferimento a luglio nel tentativo di frenare questa accelerazione dell’inflazione, ma questa mossa era ampiamente prevista dal mercato.

Hai ancora il 54,99% di questo articolo da leggere. Quanto segue è riservato agli abbonati.