Luglio 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

In Russia, la giustizia ha ordinato lo scioglimento del Centro Sacharov per i diritti umani

In Russia, la giustizia ha ordinato lo scioglimento del Centro Sacharov per i diritti umani

In Russia, la giustizia ha ordinato lo scioglimento del Centro Sacharov per i diritti umani

Un tribunale della città di Mosca venerdì ha ordinato lo scioglimento dell’associazione Sakharov Center, uno degli ultimi pilastri della difesa dei diritti umani in Russia, nel mezzo di un giro di vite contro le voci critiche dopo l’intervento militare in Ucraina.

La corte ha affermato in una dichiarazione che l’associazione, che porta il nome del premio Nobel sovietico Andrei Sakharov (1921-1989), ha organizzato illegalmente eventi in Russia al di fuori della sua “area geografica di attività” prevista nei suoi statuti. .

La scorsa primavera il Centro Sacharov ha dovuto lasciare la sua sede storica di Mosca. Per quasi 30 anni, questo luogo, simbolo della società civile russa, ha ospitato centinaia di dibattiti ed eventi culturali e ha ospitato un museo dei crimini sovietici. Anche lì migliaia di persone si sono radunate, nel 2015, davanti alla bara dell’avversario assassinato Boris Nemtsov.

Leggi anche (2021): La Russia ha sciolto il monumento alle ONG e ne ha forzato la data ufficiale

Ad aprile, il ministero della Giustizia russo ha avviato una “verifica” della Sakharov Center Society, che dal 2014 è stata classificata come “agente straniero”, un caso noto. Fu questa azione che portò al suo scioglimento. Il direttore del Centro Sakharov, Sergei Lukachevsky, che si trova in esilio in Germania, aveva assicurato ad AFP che se la Ong fosse sciolta, sarebbe stata ricostituita in Russia in forma “collettiva”.

Parallelamente al suo assalto all’Ucraina, il governo russo sta utilizzando un arsenale legislativo sempre più flessibile per punire o vietare qualsiasi figura o associazione ritenuta ostile al Cremlino. In precedenza, alla fine del 2021, la magistratura russa aveva sciolto anche Memorial, che è uno dei pilastri della lotta per i diritti umani e la memoria delle vittime dell’oppressione sovietica, mentre il Cremlino cerca di promuovere un’immagine positiva dell’Unione Sovietica .

READ  Soffocante Montreal, l'Europa minacciata da una nube di cenere - Liberation