Dicembre 1, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

92 rifugiati nudi trovati al confine con la Turchia

92 profughi sono stati trovati nudi dopo che, secondo Atene, sono stati costretti ad attraversare l’Evros, il fiume che separa i due paesi. tacchino Da Grecia“Un quadro disumano”, ha risposto questa domenica il ministro greco della Protezione civile. “Venerdì sono stati soccorsi 92 migranti” con l’aiuto delle autorità greche, ha confermato una portavoce dell’Agenzia europea per il controllo delle frontiere, Paulina Bakula.

“Gli agenti (di Frontex) hanno riferito che i migranti sono stati trovati nudi e che alcuni di loro avevano ferite visibili”, ha aggiunto, parlando da Varsavia, sede dell’organizzazione.Atene Afferma che la Turchia ha costretto queste persone a spogliarsi prima di deportarle sul lato greco del confine. Il ministro greco della Protezione civile, Takis Theodorikakos, è accusato Ankara “Per imbrigliare l’immigrazione clandestina”, ma la Turchia ha negato qualsiasi coinvolgimento nel trattamento degradante di questi rifugiati.

La Turchia nega

In una serie di messaggi particolarmente dannosi su Twitter, scritti in turco, greco e inglese, la presidenza turca ha accusato il suo vicino greco di comportamenti “disumani”. “Chiediamo alla Grecia di abbandonare al più presto la sua posizione disumana nei confronti dei rifugiati e di porre fine alle accuse infondate e infondate contro la Turchia”, ha scritto il direttore delle comunicazioni presso la presidenza turca, Fahrettin Altun.

Takis Theodorikakos ha confermato in un’intervista al canale privato Sky TV che la maggior parte delle persone coinvolte, sia siriani che afgani, “ha detto agli agenti di Frontex che tre veicoli dell’esercito turco li avevano portati a Evros”. Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (HCRDomenica su Twitter ha condannato “un trattamento così crudele e degradante” e ha chiesto “un’indagine completa su questo incidente”.

READ  Un'onda tropicale si sta avvicinando alla Martinica, che è stata messa in allerta gialla

Vergogna sulla civiltà

Il ministro greco per la migrazione Notis Mitarashi ha definito l’incidente di sabato una “vergogna per la civiltà”. La Grecia è regolarmente segnalata dalle ONG e da varie inchieste della stampa sui respingimenti illegali e violenti che hanno luogo ai suoi confini marittimi e terrestri con la Turchia. Ma ha sempre negato di ricorrere a questa pratica, che è in contrasto con il diritto internazionale.

A fine settembre sul podio delle Nazioni Unite il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha criticato la Grecia per aver trasformato il Mar Egeo in un “cimitero” con la sua “politica oppressiva”. In risposta all’incidente di domenica, l’ONG Marie Liberum ha stimato che “nella regione di Evros i crimini contro i diritti umani sono sistematici e commessi quotidianamente da Turchia e Grecia”. “Quando i membri dei governi discutono pubblicamente di questi crimini, si alimenta solo il conflitto” tra questi due paesi, ha continuato.