Luglio 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Zverev doma Sener dopo un duello pazzesco

Zverev doma Sener dopo un duello pazzesco

Al termine di una serata irrazionale e soffocante, segnata dalle carenze fisiche dei giocatori, Aleksandr Zverev ha sconfitto Yannick Siner negli ottavi di finale degli US Open (6-4, 3-6, 6-2, 4-6, 6 -3). La memorabile partita dei quarti di finale del 2022 tra l’Italia e lo spagnolo Carlos Alcaraz (5 set, oltre 5 ore di azione) non verrà rigiocata.

È proprio il tedesco che sfiderà il numero uno del mondo nei quarti di finale degli US Open. Conduce 3-2 nei loro incontri ma la sfida promette di essere formidabile dopo questa battaglia di 4:41.

2

Questa è solo la seconda vittoria di Zverev in un Grande Slam contro un giocatore della top 10. L’ex numero due del mondo ha due vittorie (la seconda è stata contro l’Alcaraz al Roland Garros) e 13 sconfitte.

Difficile riassumere i colpi di scena di un gioco che presto non avrà più una trama. La colpa è della lotta fisica, intensa e persino interna che i due uomini hanno dovuto combattere contro se stessi mentre combattevano gli attacchi l’uno dell’altro. E dopo un primo set davvero emozionante – e dopo un’ora e 8 minuti di lotta brillante vinta da Zverev – Siner è stato il primo a sentire il dolore. Si è semplicemente preso una pausa quando ha iniziato a stendere la gamba sinistra dopo alcuni punti fino a quando non ha chiamato la terapia fisica mentre era in vantaggio 3-0. Tuttavia, ha resistito anche quando Zverev non si è rotto. Ha subito recuperato la differenza e questa volta ha mantenuto il comando fino alla fine del set.

READ  La Danimarca vince il biglietto, Ronaldo mette a segno una tripletta

Ma i suoi problemi fisici sono continuati dopo aver segnato e la sua andatura è diventata sempre più vacillante. All’inizio del terzo set, ha sprecato cinque break point allo Zverev sul 2-1, prima di recuperare pochi minuti dopo e pareggiare sul 3-2. Sull’ultimo punto dell’incontro si è fermato bruscamente e gli si è congelata la coscia sinistra, dopo un errore di rovescio. Rimase qualche istante al centro del campo, e tornò con difficoltà alla sedia per cambiare la racchetta (l’arbitro aveva appena annunciato nuovi palloni).

Anche Zverev zoppica

La fine del set è sembrata un dolore per Sinner che ha camminato tra i punti e si è fatto nuovamente un massaggio alla coscia sinistra alla fine del terzo periodo. Il duello sembra finito. Senza contare il cedimento fisico del tedesco, che a sua volta ha incassato un duro colpo in questa serata soffocante e umida. E mentre fino a quel momento continuava le sue partite di servizio, ha cominciato a prendersi il suo tempo all’inizio del quarto set, al punto da ricevere un cartellino giallo per il suo giocatore. ”violazione dell’orario” molto velocemente.

Zverev si è inginocchiato, faticando a riprendere fiato dopo aver difeso un break point (quarto in questo primo match). Ma ha mantenuto il servizio dopo il tentativo (20 minuti) con un asso al secondo posto, balzato a 207 km / h. Il risultato è stato un momento straordinario, epico e irrazionale in campo, e un momento patetico sugli spalti. Ha appena detto la sua frase più famosa su Hitler.All’improvviso il tedesco scivolò nel giudizio. L’uomo è stato licenziato.

READ  serie A | Il Brighton ha sorpreso il Manchester United all'ultimo secondo (1-0) con un calcio di rigore di McAllister

Il peccatore non è durato fino alla fine

Sinner ha smesso di accovacciarsi quando cambia lato e, poco a poco, l’italiano ha ritrovato più stabilità, ubriacando Zverev con volée e, sul 4-4, spingendolo al limite fisico per due partite di percorso lungo.

Scendendo, il tedesco ha abbassato il servizio e questo quarto set è stato un passo avanti. Negli spogliatoi dello sponsor che ha pagato il suo viaggio negli Stati Uniti, i Carota Boys (il club dei tifosi del Sinner) erano in fiamme come il pubblico ansioso di vedere questo quinto set totalmente imprevedibile.

Il finale non sarà all’altezza delle loro aspettative. Ancora una volta Sinner è stato limitato nei movimenti e ha mancato di efficacia con il rovescio, che è finito in rete. rottura. Il tedesco non ha voluto rinunciare al suo vantaggio nemmeno quando, dopo aver corso di traverso, è finito a terra.