Luglio 12, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Una donna è stata incarcerata per due mesi in un fast food dopo aver urlato contro un dipendente

Una donna è stata incarcerata per due mesi in un fast food dopo aver urlato contro un dipendente

Negli Stati Uniti, una donna di 39 anni è stata condannata a lavorare per due mesi in un fast food. Rapporti Notizie della CBS . Martedì 5 dicembre 2023, un video che la mostrava urlare contro un dipendente di una catena di fast food in Ohio è stato trasmesso e ampiamente diffuso sui social media. L’agente ha finito per rinfacciare il suo ordine alla giovane, che ha deciso di dimettersi perché non si sentiva appoggiata dai suoi superiori.

Subito dopo il processo, l’imputato dovette affrontare un ultimatum: “Vuoi metterti nei tuoi panni per due mesi e imparare come le persone dovrebbero trattare gli altri o vuoi scontare la tua pena detentiva?”– gli chiese il giudice. Il trentenne ha scelto la prima opzione. Lei, inizialmente condannata a 180 giorni di carcere, metà dei quali sospesi, dovrà quindi lavorare in un fast food per 60 giorni, 20 ore settimanali.

Ha avuto una brutta giornata

Interrogato dai nostri colleghi americani, il giudice ha spiegato dettagliatamente l’approccio che lo ha portato a proporre questa insolita sentenza: “Ho pensato: “Perché i contribuenti della città dovrebbero pagare per lei e farle passare 90 giorni di prigione se posso insegnarle il significato della compassione? » »

Soprattutto, perché l’imputato ha adottato un simile comportamento in questo ristorante? Perché ha avuto una brutta giornata e il suo cibo sembrava pessimo ” grossolano ““, ha annunciato sul banco dei testimoni. Il giudice gli ha risposto: “Scommetto che non saresti felice del cibo che ricevi in ​​prigione.” »

“Lei è fortunata”

Contattato da Washington Post La vittima di questi insulti ha spiegato che il giorno dell’incidente era stato il cliente ad aggredire un dipendente di 17 anni. La donna, 26 anni, è intervenuta per aiutare il collega, prima che lei subisse a sua volta l’ira dell’uomo, 30 anni. Secondo la sua testimonianza, il cibo lanciato dal cliente le ha bruciato il viso.

READ  Questa nota di Arnold Schwarzenegger non è stata trasmessa al libro degli ospiti del Museo di Auschwitz

“Ho dovuto lavorare con il cibo sul viso e sui capelli per quattro ore perché nessuno era stato mandato a sostituirmi”.Lo ha spiegato il giovane impiegato, che alla fine ha deciso di dimettersi dopo questa scena. Riguardo alla sentenza emessa contro il suo aggressore, la vittima afferma: “Mi dico che è fortunata perché lavora 20 ore a settimana, mentre io lavoravo 65 ore a settimana.”