Luglio 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

“Progressi sostanziali” L’attacco di Kiev ha avuto successo?

“Progressi sostanziali” L’attacco di Kiev ha avuto successo?

Secondo l’Istituto per lo studio della guerra dell’Istituto per gli studi strategici, l’esercito ucraino ha recentemente compiuto un “nuovo significativo progresso tattico” nella regione occidentale di Zaporizhia, e ora appare “a portata di tiro della prossima serie di difese russe”. Gli ucraini avrebbero sfondato la linea di difesa più difficile della Russia nell’area e ora avanzerebbero con meno ostacoli.

Una “svolta” di pochi chilometri, ottenuta a costo di aspri combattimenti e pesanti perdite, mentre gli ucraini avanzavano per settimane nei campi minati e sotto il fuoco congiunto dell’artiglieria e dell’aviazione russa.

nuove squadre

Per fare questo, le forze di Kiev, che già da diverse settimane “utilizzavano” il sistema russo con le stesse unità, sembrano aver introdotto nuove brigate, fresche ma molto esperte e ben equipaggiate. Ora, l’esercito ucraino sta cercando di impiegare ulteriori mezzi per sfruttarlo, nel tentativo di destabilizzare apertamente il regime russo.

Con l’obiettivo della strategica città di Tokmak, situata a una ventina di chilometri di distanza, verrà eretta una nuova barriera davanti alle città di Mariupol e Melitopol, la cui cattura taglierà in due il regime di Mosca, isolando tutta l’Ucraina meridionale occupata , ma anche dalla Crimea russa. Provincia. L’obiettivo sembra ancora irraggiungibile.

prima di cadere

Perché per gli ucraini potrebbero sorgere diversi problemi, secondo l’esperto militare Emil Castelmi. In primo luogo, garantire i lati di penetrazione di qualsiasi contrattacco russo che potrebbe portare all’isolamento di quest’ultimo dalle sue basi. In secondo luogo, la distribuzione delle forze, poiché Kiev potrebbe non avere la manodopera necessaria per sfruttare al massimo la sua svolta. Infine, il recente e continuo rafforzamento delle linee di difesa russe, anche se l’esperto vi vede dei difetti.

Guerra d’azione che deve essere fatta comunque prima che arrivi la stagione della neve autunnale che causerà il congelamento delle unità meccanizzate.

READ  In Ucraina, il contrattacco sta combattendo contro la ferma resistenza russa