Maggio 16, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Nichel nell’aria: il Quebec ascolta la bandiera, afferma il ministro dell’Ambiente

Per calmare gli ansiosi cittadini di Limoilo, il ministro dell’ambiente afferma di aver fatto affidamento sulla scienza e sulla salute pubblica per consentire presto alle particelle di nichel di essere nell’aria sul suo territorio.

• Leggi anche: Marchand reagisce alle critiche sul nichel

Lo ha detto il ministro Benoit Charette, a margine di uno studio di un disegno di legge all’Assemblea nazionale, martedì.

Con l’introduzione di questo regolamento il 16 dicembre, il Quebec vuole consentire all’industria mineraria di moltiplicare per cinque lo standard per le emissioni di nichel nell’aria ogni giorno. L’industria ha chiesto al governo di esaminare la questione per diversi anni.

“Gli standard del Quebec erano contrari allo spirito di molti altri a livello internazionale”, ha affermato il ministro dell’ambiente, citando l’esempio dell’Ontario e dell’Europa.

Per il governo di Legault, il nichel è una “componente chiave per l’elettrificazione dei trasporti” e per la strategia di sviluppo dell’industria delle batterie, riconosce il ministro.

Paure

Nell’autunno del 2012, un’operazione di movimentazione nel porto del Quebec ha causato un episodio di polvere di nichel rosso a Limoelo.

Questo evento ha segnato i residenti di Limoilo e ne è seguita una tempesta legale. La sanità pubblica ha anche riconosciuto che il nichel nell’aria ambiente può presentare un rischio di malattie allergiche, ma è un “rischio trascurabile” di cancro.

Un anno dopo, il governo Maroua ha inasprito lo standard per la presenza di nichel nell’aria a 14 nanogrammi per metro cubo. Da allora, l’industria mineraria ha chiesto una revisione, esercitando molta pressione sui funzionari eletti.

Il governo CAQ ha infine deciso di allentare lo standard e portarlo a un tetto di 70 ng/m23 al giorno per un “migliore sfruttamento” del nichel.

READ  I laghi si riscaldano molto rapidamente

Tuttavia, coloro che emettono particolato dovrebbero rispettare la media di 20 ng/m23 annualmente. Questo limite dovrebbe proteggere la popolazione dagli effetti dannosi del nichel sulla salute umana, sostenendo gli studi del Quebec.

Secondo il portavoce dell’ambiente di PQ Sylvain Gaudreau, il ministro dovrebbe applicare il principio di precauzione in questo fascicolo e riconsiderare la decisione di modificare questo standard.

“Non possiamo venire a modificare uno standard che ha implicazioni e crea ansia nella popolazione locale senza rispettare il principio di precauzione. È chiaro che ci sono dibattiti sugli standard del nichel.

Epico in municipio

L’opposizione di Quebec City ha voluto che il consiglio comunale esprimesse la sua opposizione all’adozione del regolamento per paura della qualità dell’aria.

Il sindaco Bruno Marchand, dal canto suo, vuole ascoltare gli esperti durante la riunione plenaria del comitato del 3 febbraio prima di prendere una decisione.

Il segretario Sharett si impegna ad ascoltare e che le opinioni saranno prese in considerazione.

Guarda anche