Ottobre 17, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

L’ultimo rapporto IPCC: 5 cose che ora sono inconfondibili


Questo articolo fa parte di una rubrica rilevatore di vociClicca qui per altri testi.


1- Responsabilità umana “inequivocabile”

Questa è la prima volta che un rapporto dell’IPCC usa il termine “inequivocabile” per descrivere la responsabilità umana per il cambiamento climatico. A titolo di confronto, ha affermato nel 1995 che “suggerisce una significativa influenza umana sul clima globale”. Il rapporto, presentato ad agosto, che è una sintesi della letteratura scientifica, cita più di 14.000 studi ed è stato approvato da 230 scienziati in 195 paesi.

2- La temperatura aumenterà di almeno 1,5 gradi Celsius, indipendentemente dalle circostanze

Nel rapporto sono presentati cinque scenari. Anche con il più ottimistico, che tiene conto di riduzioni immediate e drastiche delle emissioni di gas serra (GHG), la temperatura globale aumenterà di 1,5°C rispetto all’era preindustriale dal 2030.

Infografica - IPCC2

3- Eventi meteorologici estremi causati dal cambiamento climatico

Il rapporto sottolinea che alcuni di questi eventi meteorologici estremi osservati in tutto il mondo sono dovuti ai cambiamenti climatici. Ondate di calore, uragani, inondazioni, incendi e siccità: la frequenza e l’intensità di questi eventi aumenteranno con il riscaldamento del clima.

Infografica - IPCC3

4- L’innalzamento del livello del mare sarà maggiore del previsto

Anche se l’umanità farà gli sforzi necessari per ridurre i gas serra nei prossimi decenni, il livello del mare aumenterà inevitabilmente. La maggior parte degli scienziati ora stima che il livello del mare potrebbe aumentare di un metro entro l’anno 2100. Data l’incertezza relativa alle calotte glaciali, gli esperti non escludono un aumento di due metri entro il 2100, nel peggiore dei casi.

READ  Uragano Ida: disastri ambientali in arrivo

Infografica - IPCC4

5. I tagli radicali ai gas serra potrebbero fare la differenza

Una riduzione immediata e drastica delle emissioni di gas serra, per raggiungere la neutralità carbonica entro il 2050, potrebbe contenere il riscaldamento a 1,5°C e limitare così gli impatti più gravi del cambiamento climatico. Ma il tempo sta per finire.

Infografica - IPCC5

Classifiche: Steve Proulx

Foto banner: Jürgen Jester/Pixabay