Febbraio 26, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

L’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico abbassa le sue previsioni di crescita nel 2024 allo 0,8%.

L’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico abbassa le sue previsioni di crescita nel 2024 allo 0,8%.

Duro colpo alla crescita francese Mercoledì 29 novembre l’OCSE ha abbassato drasticamente le previsioni di crescita per la Francia per il 2024, scendendo allo 0,8% rispetto all’1,2% di settembre. Secondo le previsioni economiche dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, il contesto internazionale “ Limiterà le esportazioni “E i tassi di interesse aumentano.” Ciò influenzerà gli investimenti e i consumi privati “Dalla Francia l’anno prossimo.

Tuttavia, nel progetto di bilancio per il 2024, presentato a settembre, il governo ha dichiarato di contare su una crescita dell’1,4%, secondo le stime. alto “ Dal Consiglio Supremo della Finanza Pubblica. Da parte sua, il Fondo monetario internazionale prevede un aumento del PIL dell’1,3% nel 2024 e la Banca di Francia dello 0,9%.

Eurozona: la battaglia contro l’inflazione non è ancora finita, insiste Christine Lagarde (BCE)

Il rating del debito della Francia è stato attentamente esaminato

Anche la situazione economica in Francia è sotto particolare attenzione questa settimana, perché l’agenzia di rating S&P Global dovrà aggiornare il rating assegnato alla Francia venerdì. Attualmente ha un rating “AA”, ma con outlook negativo. Prima di S&P Global, Fitch aveva mantenuto il rating della Francia a “AA-” entro la fine di ottobre e Moody’s non aveva aggiornato il suo rating creditizio.

Nel 2023, l’OCSE afferma anche di aspettarsi una crescita del PIL dello 0,9% nel suo rapporto pubblicato mercoledì, dopo aver previsto l’1% nella sua precedente previsione di settembre, la stessa previsione all’epoca del governo. D’altro canto, l’organizzazione internazionale prevede una ripresa più forte nel 2025 con una crescita del PIL dell’1,4%, un calo dell’inflazione e una ripresa della domanda internazionale.

READ  Le banche troppo indulgenti saranno punite

Eurozona: Bruxelles abbassa le previsioni di crescita per il 2024

L’inflazione esiste ancora

L’inflazione al momento resta tenace: dovrebbe raggiungere il 5,5% nell’intera zona euro e il 2,9% l’anno prossimo, costringendo la Banca Centrale Europea a mantenere un tono stabile riguardo al livello dei tassi di interesse da essa fissati. E QChristine Lagarde ha confermato lunedì scorso che si aspetta che le pressioni inflazionistiche continuino a diminuire, e la francese ritiene che le aspettative a medio termine siano circondate da aspettative inflazionistiche. “Molta incertezza”.

L’elevata inflazione ha un impatto diretto sulla crescita all’interno di questa regione, che l’OCSE prevede rispettivamente dello 0,6% quest’anno e dello 0,9% l’anno prossimo, in calo di 0,2 punti rispetto alla precedente previsione dell’organizzazione di settembre.

Nel mese di ottobre in Francia, secondo i dati diffusi dall’Istituto Nazionale di Statistica e di Studi Economici, i prezzi al consumo sono aumentati dello 0,1% su un mese e del 4% su un anno.

Previsioni di crescita del Pil globale alla metà

Inoltre, questo mercoledì l’OCSE ha leggermente rivisto le sue previsioni sulla crescita del PIL globale, che dovrebbe raggiungere il 2,9% nel 2023, e ha mantenuto invariate le previsioni per il 2024 al 2,7%.

Nel dettaglio, le aspettative di crescita dell’Eurozona raggiungono lo 0,9% per il 2024, cioè due punti in meno delle attese. Il tasso di crescita della Germania è dello 0,6%, mentre l’OCSE prevede un -0,1% nel 2023. Gli Stati Uniti prevedono una crescita dell’1,5% per il 2024 e la Cina del 4,7%.

(Con AFP)