Luglio 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Lo sciame meteorico raggiungerà il suo apice giovedì sera, illuminando il cielo

Lo sciame meteorico raggiungerà il suo apice giovedì sera, illuminando il cielo

Hendrik Schmidt/AFP Lo sciame meteorico, iniziato il 7 dicembre, proseguirà fino al 17 dicembre.

Hendrik Schmidt/AFP

Lo sciame meteorico, iniziato il 7 dicembre, proseguirà fino al 17 dicembre.

Spazio – Amanti dello spazio, preparatevi: il picco dello sciame meteorico invernale è alle porte. I Gemelli illuminano i cieli dell’emisfero settentrionale ogni anno dal 7 dicembre per circa dieci giorni. E questo giovedì 14 dicembre, alle 19, potrete osservare la maggior parte delle meteore, secondo la Società Astronomica Francese (SAF) in HuffPost.

“Stiamo parlando di un centinaio di meteore all’ora, o una o due al minuto.”secondo le stime di Nicolas Biver, capo del comitato delle comete della SAF e astrofisico dell’Osservatorio di Parigi, che ha intervistato Actu.fr.

Ciò che il linguaggio comune descrive “Stelle cadenti” Voglio dire, in realtà “Granelli molto piccoli di polvere (…) entrano nell’atmosfera terrestre a una velocità tremenda.”precisa Simon Nicola, l’astrofisico che ha condotto l’intervista Francia 3 Normandia.

“Percorrono diversi chilometri al secondo e bruciano nell’atmosfera, emettendo la luce che chiamiamo stella cadente”.Specifica. Il nome Geminidi deriva dal fatto che queste meteore “Dà l’impressione che provenga dalla costellazione dei Gemelli a causa dell’illusione ottica.”“, spiega Simone Nicola.

Per l’osservazione, stare lontano dalla luce

Questi meteoriti provengono in realtà da A “nuvola di polvere” Ciò che attraversa la Terra in questo periodo dell’anno. È causato da Fetonte, un tipo di asteroide o cometa le cui proprietà insolite suscitano l’interesse della comunità scientifica. NASA. A causa della mancanza di gravità, la nube di polvere rimane al suo posto e la Terra la attraversa ogni anno all’inizio di dicembre.

Come spiega la NASA, le meteore Geminidi apparvero intorno alla metà del 19° secolo: inizialmente si potevano vedere solo dalle 10 alle 20 meteore all’ora, ma da allora l’attività si è sviluppata notevolmente e ora è possibile vederne fino a 120. ora.

READ  Olivier Veran osserva: "La scienza brancola, a volte crolla".

Per i più coraggiosi che vogliono sfidare il freddo e osservare il cielo, si ricorda che è necessario stare lontano dalle fonti di luce per potersi godere il panorama. Idealmente, dovresti lasciare la città e cercare rifugio lontano dall’inquinamento luminoso. In inverno bisogna anche sperare che il tempo sia adatto in modo che le nuvole non rovinino la vista.

Il punto positivo di quest’anno: il picco dei Gemelli coincide con la fase della Luna Nuova, quando non è visibile dalla Terra. Il cielo sarà quindi abbastanza scuro da permettere alle stelle cadenti di brillare.

Vedi anche su L’Huff Post :