Maggio 30, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

In Germania la classe politica si è rivoltata con le armi dopo una manifestazione islamica

In Germania la classe politica si è rivoltata con le armi dopo una manifestazione islamica

Un migliaio di persone chiedono l'istituzione del Califfato ad Amburgo, in Germania. L'associazione organizzatrice, vicina ai Fratelli Musulmani, ha fatto notizia durante le precedenti manifestazioni di piazza.

“Chi vuole il califfato in Germania è nel posto sbagliato”. La stessa ministra dell'Interno tedesca Nancy Wieser ha risposto domenica, il giorno dopo una manifestazione degli islamisti in Germania che comprendeva più di mille persone ad Amburgo. Anche la persona che prima di diventare ministro era stata eletta nel Partito socialdemocratico tedesco (SPD) ha descritto il gruppo come “Difficile da sopportare”.

Secondo la stampa tedesca, la marcia di sabato è avvenuta su invito dell'associazione “Muslim Interactive”, il cui slogan era presente su numerosi striscioni. Il giornale locale ha precisato che alla fine del pomeriggio si sono riuniti 1.100 uomini hamburger post, seguiti separatamente da 80 donne. “Molti dei manifestanti indossavano giacche con la scritta ‘Califfato’ scritta sopra”.Come ha riportato il giornale. “Gli organizzatori erano impegnati a filmare per creare video per TikTok”..

In queste stesse foto diffuse sui social media, possiamo vedere la folla che alza striscioni incolpando per nome i media di “Islamofobia», soprattutto per quanto riguarda il conflitto a Gaza. Pertanto, i manifestanti hanno espresso il loro sostegno ai palestinesi, chiedendo “fatto” invece di “Notizie false“Ma il motivo principale della manifestazione è stata soprattutto la situazione dei musulmani in Germania, che ne soffriranno”.Dittatura dei valori“Il che espone l’Islam al pericolo.

Il Califfato è la soluzione», si legge su alcuni manifesti. Sono stati visualizzati anche i contrassegni chahadala professione di fede islamica (“Non c'è Dio all'infuori di Allah, Muhammad è il Messaggero di Allah”) mentre altri manifestanti alzavano il dito, un gesto che esprime il monoteismo, la convinzione islamica di un Dio unico e ineguagliabile, spesso abbracciata dagli islamisti.

READ  Approvazione della concessione dello status di candidato alla BiH

“È successo tra molte altre cose.”

Il capo della polizia di Amburgo ha dichiarato alla televisione federale ZDF che è stata aperta un'indagine per garantire la conformità alla legge di diversi manifesti e slogan. La manifestazione si è svolta pacificamente, ma ha suscitato una forte condanna da parte della classe politica tedesca.

Non sorprende che la CDU abbia descritto la manifestazione come “VergognaUno dei suoi portavoce ha chiesto al popolo che invoca il califfato.Lasciare il paese il più presto possibile». “Lo Stato di diritto deve finalmente difendersi e dimostrare la sua forzaDa parte sua, il segretario generale del partito, Carsten Linnemann, ha annunciato al giornale La foto è di domenica.

Questo è solo uno dei tanti sviluppi preoccupanti in Germania“Da parte sua, Alex Weidel, leader del partito di estrema destra AFD, ha scritto:Non esitate a venirmi a trovare al più presto possibile nel mio ufficio al Bundestag per parlare più dettagliatamente della questione“, ha risposto anche lei al miliardario americano.

Vicino ai Fratelli Musulmani

Da parte sua, il Partito Liberal Democratico (FDP) ha affermato che uno straniero “Le persone il cui domicilio mette in pericolo l'ordine fondamentale, libero e democratico in Germania possono essere espulse». “Chiunque durante la manifestazione chiede l'abolizione dei diritti fondamentali come la libertà di stampa, soddisfa questa richiesta», ha spiegato il vicecapo del gruppo parlamentare del partito.

Il gruppo Muslim Interaktiv è vicino all'organizzazione islamica vietata Hizb ut-Tahrir e si batte da tempo per l'istituzione di un califfato.Ha spiegato la sua parte sul giornale il mondo La portavoce del principale partito ambientalista, Lamia Kaddour, ha chiesto “Attuare il divieto di associazione il prima possibile» Vicino a questa organizzazione.

READ  Guerra tra Israele e Hamas: non c'è tregua in vista. Benjamin Netanyahu ha annunciato che la guerra continuerà per mesi

Secondo le autorità tedesche, Muslim Interactive è in realtà vicino a Hizb ut-Tahrir, il Partito di liberazione islamica, un'organizzazione islamista transnazionale emergente dai Fratelli Musulmani. Quest’ultima, fondata nel 1954 a Gerusalemme Est, è “Un movimento politico religioso volto a unire tutti i musulmani in un califfato globale», precisa una nota dell'OFPRA pubblicata nel 2022. Il gruppo è stato bandito in Germania nel 2003.

La Francia è nel mirino dell'organizzazione

Fin dalla sua nascita nel 2020, Muslim Interaktiv ha affrontato attivamente le richieste dei suoi anziani utilizzando un linguaggio simile a Hizb ut-Tahrir al-Islami, denunciando ad esempio “Assimilazione forzata“, IL “Screditare l'Islam“, IL “Demonizzazione dei musulmani” o anche “Dittatura dei valori“Le autorità tedesche confermano.”Evidente parallelo“Tra le due organizzazioni.

Islam Interaktiv si presenta anche sui social network come “Un'associazione di musulmani che si è posta l'obiettivo di presentare l'Islam come uno stile di vita integrato per i musulmani che vivono in Germania e di incoraggiarli a praticare l'Islam in tutti gli ambiti della vita.

Non è però la prima volta che si parla del gruppo. L'organizzazione si è già distinta in manifestazioni di piazza particolarmente suggestive. Nell'ottobre 2020, pochi giorni dopo la decapitazione di Samuel Paty, il gruppo ha organizzato una manifestazione vicino all'ambasciata francese a Berlino per protestare contro l'aggressione contro due donne musulmane a Parigi.

Israele è accusato di uccidere bambini

Non è l’Islam, ma la Francia ad attraversare una crisi!“C'era scritto su uno striscione alzato dai manifestanti che hanno scelto di prendere di mira anche la Francia parlando di”Genocidio algerino” o anche “Sfruttamento in MaliDurante la crisi israelo-palestinese del maggio 2021, 200 persone hanno marciato in fila, con le bandiere islamiche issate in alto, chiamando lo Stato ebraico “Assassino di bambini».

READ  Boris Johnson si scusa per aver partecipato a una festa nel maggio 2020

Da allora, l’organizzazione ha moltiplicato il suo lavoro, alternando nelle sue modalità operative manifestazioni in file serrate, mobilitazioni necessariamente imponenti, e quelle più tradizionali, ovvero convogli di automobili per paralizzare il traffico, invocando sempre l’instaurazione di un califfato attraverso l’attuazione della Sharia in Germania. .

Nel febbraio 2023, il gruppo aveva mobilitato più di 3.500 persone per protestare contro l’incendio del Corano in Svezia. Lo scorso novembre anche la Muslim Interaktiv ha organizzato una marcia nella città di Essen, suscitando forti reazioni politiche e interrogativi sul posto assegnato agli oppositori della democrazia nel dibattito pubblico.