Giugno 13, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Il distretto finanzia la scienza

Il distretto finanzia la scienza

Istituiti nel 2022, i programmi scientifici regionali di alta ambizione (PSGAR) mirano a sostenere ed evidenziare programmi di ricerca in grado di compiere passi avanti tecnologici, incidendo su tre tipi principali di problemi sociali: rischi costieri, transizione agroecologica e malattie infettive emergenti. Programmi coordinati da laboratori pubblici con l’obiettivo di fornire supporto o orientamento per le future politiche regionali. « L’obiettivo è mettere la conoscenza al centro del dibattito pubblico”.Gerard Blanchard confida, Vicepresidente del Consiglio regionale con delega all’istruzione superiore e alla ricerca.

Per raggiungere questo obiettivo, il Comitato permanente della Nuova Aquitania ha concesso 7,9 milioni di euro per l’attuazione e la ricerca legate a tre programmi:

– CORALI, conoscenze multidisciplinari per un migliore adattamento ai rischi costieri (2,3 milioni di euro)
– MAIA, Aggregazione e intensificazione agroecologica per rafforzare la resilienza dei sistemi agricoli e garantire la sicurezza alimentare nella Nuova Aquitania (2,4 milioni di euro)
– MIE, Malattie Infettive Emergenti (3 milioni di euro)

Presso la Purdue Regional Hall, funzionari eletti ed educatori hanno dettagliato i piani d’azione per varie scuole PSGAR per celebrare il loro lancio ufficiale

Coste da domare

PSGAR CORALI mira ad approfondire la conoscenza scientifica sui cambiamenti costieri e il loro impatto sulla vita locale. Oltre alle conseguenze del riscaldamento globale o dei movimenti naturali della costa, “C’è un forte cambiamento nella zona costiera legato allo sviluppo del numero di persone che la frequentano“, menziona Olivier Pujolar, vicepresidente responsabile dei partenariati e dei territori della Purdue University. Da più di un decennio paesi come Lacano sono esposti ai continui cambiamenti lungo la costa e non riescono più ad adattarsi ad essi.

READ  La scienza cosa dice? Come la ricerca sull'eDNA si sta evolvendo per creare una nuova era nella conservazione ambientale

Soffriamo di una mancanza di conoscenza riguardo alla modificazione e alla trasformazione delle onde durante le tempeste“, conferma da parte sua Olivier Pujolar. Per affrontare questo problema, il progetto CORALI vuole fare affidamento su un’analisi scientifica dello sviluppo costiero, esaminando gli sviluppi passati come specchio per il futuro delle nuove spiagge dell’Aquitania.

Questo studio storico si propone di sviluppare strategie di adattamento, che si baseranno sullo studio dello sviluppo delle coste nel medio termine, nonché sugli eventi legati ai repentini cambiamenti climatici. Questi due ambiti di studio permetteranno di catturare le coste della Nuova Aquitania entro il 2028, data che si estende all’attuale PSGAR CORALI.

Produzione agricola rispettosa dell’ambiente

L’agricoltura è il principale pilastro economico della Nuova Aquitania. Ma il modello dominante nella regione resta l’agricoltura intensiva, che, pur essendo redditizia, non consente uno sfruttamento sostenibile delle risorse e ha un impatto significativo sull’ambiente. “Abbiamo un contesto agricolo complesso“, si rammarica Adrian Roche, direttore della ricerca dell’INRAE. È da questo contesto che nasce PSGAR MAIA, il cui obiettivo è intensificare l’agroecologia per garantire la sicurezza alimentare nella regione.

Prima di poter rendere praticabile questo nuovo metodo agricolo e cercare di renderlo popolare, sarà in atto un periodo di analisi e ricerca scientifica. “Manca la comprensione degli impatti positivi e negativi degli agroecosistemi. Questa carenza si spiega con il contesto attuale, in cui l’agroecologia è considerata minoritaria“, spiega Adrian Roche. L’assistenza finanziaria proposta dalla regione (2,4 milioni di euro) consentirà il sostegno delle parti interessate e delle regioni “Sulla trasformazione dei sistemi agroalimentari e sull’espansione dell’agroecologia”..

Una volta completato questo periodo di ricerca, il progetto MAIA promette, tra le altre cose, di aumentare il numero di zone agroecologiche, ridurre l’uso di pesticidi, mantenere la salute e la fertilità del suolo e prevedere i rischi del cambiamento climatico.

READ  L’epidemia di influenza colpisce quasi tutta la Francia e il Covid è in calo

Questo progetto si estenderà fino al 2027, con il sostegno della regione e delle parti interessate locali.

Evitare la diffusione delle malattie

Oltre al problema della trasformazione agroecologica, c’è un problema sanitario“, ha gridato Alain Rousset. Il presidente del consiglio regionale si riferisce qui a una pandemia globale che colpisce la Nuova Aquitania, che è l’influenza aviaria. Questa malattia patogena è attualmente limitata al pollame, che se infetto dalla malattia muore entro pochi giorni. Se l’uomo non sono interessati, per il momento. Con questa transizione, le cose potrebbero essere molto diverse e, nello scenario peggiore previsto dai ricercatori, l’influenza aviaria potrebbe trasformarsi in una pandemia influenzale da uomo a uomo entro il 2030.

Modello di trasmissione dell’influenza aviaria

Per evitare questo scenario, la Regione ha deciso di investire 3 milioni di euro nel PSGAR MIE. L’obiettivo è prepararsi a combattere l’emergere dei virus di domani, sia a livello umano che animale.

Appare l’effetto del riscaldamento globale sulla trasmissione di alcuni virus“, avverte Dennis Mulvey, professore alla Purdue University. Per fare ciò emergeranno strumenti diagnostici rapidi e innovativi. Allo stesso tempo, verrà implementato il miglioramento dei trattamenti attuali, in risposta al fatto “Molte persone muoiono a causa della resistenza agli antibiotici“, conferma Marie-Cécile Bloy, professoressa dell’Università di Limoges. Con il sostegno di ben 37 attori diversi, tra cui 4 centri nazionali, il progetto MIE mira a creare una sinergia tra gli attori per una migliore salute dei cittadini.