Gennaio 20, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Il Covit stravolge la Serie A, ma non Milan o Napoli

Pubblicato: Cambiato:

Roma (AFP) – Il Corona virus ha interrotto giovedì la ripresa della Serie A, con quattro partite non giocate, ma Milan (2°), vincitore della Roma (3-1) e Napoli (3°), autore di un bel pareggio contro la Juventus a Torino ( 1). -1), non influenzati dal loro numero ridotto.

Il pareggio di Torino è ancora più impressionante per la Juventus (5°), che ha tre punti in più dalla top 4 rispetto a chi non è venuto al Napoli (Covit-19 e Coppe d’Africa).

Il Napoli ha iniziato le marcature con Tries Mertens (23°) ma non ha resistito alla fame di pallone di Federico Cisa, uscito dal campo a fine novembre ed è tornato alla ripresa (54°).

L’attaccante della Juventus Federico Cesa esulta dopo il pareggio in casa (1-1) contro il Napoli nella 20th giornata di Serie A a Torino il 6 gennaio 2022 Marco Pertorello Afp

Da notare che il Napoli, che ha perso cinque positivi in ​​isolamento, ha scelto di classificare i tre calciatori ufficialmente isolati come casi di contatto.

Il Milan è stato sottoposto ad alcune prove anche in difesa, con il capitano della Roma Theo Hernandez e un decisivo Oliver Giroud su rigore (8°) e poi Junior Messi (17°) autore del secondo gol.

L'attaccante francese dell'AC Milan Olivier Giroud ha aperto le marcature su calcio di rigore contro la Roma il 20 gennaio 2022 allo stadio San Siro.
L’attaccante francese dell’AC Milan Olivier Giroud ha aperto le marcature su calcio di rigore contro la Roma il 20 gennaio 2022 allo stadio San Siro. Miguel Medina AFP

Solo qualche stop decisivo di Mike Miknan, Tommy Abraham (40esimo), due cartellini rossi romani a fine gara (Carstorf e Mancini) e un ingresso riuscito di Rafael Leo (82esimo gol) sono state le uniche sconfitte. Fatto il resto. Sladen Ibrahimovic ha sbagliato un rigore nei tempi supplementari.

READ  Con l'integrazione di ITA, SkyTeam ha finalmente perso il suo punto d'appoggio in Italia

“Situazione confusa”

Il Milan sta tornando momentaneamente alle lunghezze dell’Inter, dove ha iniziato questa strana giornata di riscatto con una “partita fantasma” sul prato di Bologna.

I nerazzurri si scaldano, ma in assenza dell’avversario non escono dagli spogliatoi: il Bologna, vittima di otto casi di Govt-19, ha annunciato mercoledì che le autorità sanitarie locali hanno “vietato ai suoi militari di partecipare a manifestazioni sportive ufficiali”. Per almeno cinque giorni”.

Gli altri tre club – Salernitana, Torino e Udinese – sono stati fermati dalle autorità locali e gli avversari (Venezia, Atalanta e Fiorentina) hanno atteso invano.

Fedele a una linea stabilita la scorsa stagione, il campionato italiano ha mantenuto invariato il piano per la partita 20. Sta ora alla giustizia del gioco decidere se sconfiggere le squadre che abbracciano la sconfitta sul tappeto verde o riprogrammare le partite.

Questa incredibile situazione potrebbe ripetersi domenica, poiché sarebbero più opportune misure rivolte a Bologna, Torino e Udinese.

“Vediamo una situazione confusa. Le autorità sanitarie locali decidono in autonomia, e vediamo Verona andare a La Specia con dieci giocatori positivi, mentre altre squadre sono state bloccate con casi meno positivi”, ha lamentato l’amministratore delegato dell’Inter Giuseppe Marota. .

– All’età di 13 anni, giochiamo –

Per evitare queste scelte diverse da una regione all’altra, il campionato italiano ha adottato in teoria un nuovo protocollo, a patto che le squadre avessero dodici giocatori in campo e un portiere. , Attirare i giovani se necessario.

La Lega ha detto in un comunicato che “spera di chiudere il campionato, nella speranza che i funzionari sanitari non interferiscano nelle attività casuali, questa volta causando gravi danni al sistema sportivo italiano”.

READ  Il rimpianto di Roberto Mancini contro la Svizzera

In base alla causa, nata la scorsa stagione dopo l’annullamento del precedente Juventus-Napoli, sono ora necessarie le decisioni delle Asl. Prima che si potesse giocare di nuovo l’incontro, i napoletani furono ammessi con una partita persa per non essersi mossi.

Se il nuovo picco di epidemie in Italia aveva provocato all’indomani Diphos riducendo la capienza massima negli stadi al 50% contro il 75% entro la fine del 2021, nonostante i dieci risultati, non c’è bisogno di fare affidamento sul Covid: ciao Verona. I positivi hanno vinto a La Specia (2-1), mentre Lazio Roma ha dovuto accontentarsi di un deludente pareggio casalingo (3-3) contro l’Emboli, senza cause legali.