Dicembre 6, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Formula 1 | Horner spiega i suoi dubbi e i segni visti sull’ala Mercedes F1

Christian Horner ha voluto spiegare le immagini distribuite ai media, e Toto Wolff ha disapprovato, per quanto riguarda i segni di attrito lasciati dall’ala inferiore dell’ala posteriore quando piegata, consentendo così una velocità massima superiore.

Per il team manager della Red Bull, “I segni sull’ala posteriore della Mercedes W12 sono prove di flessione”.

“L’area d’ombra, l’area grigia, è dove si sfrega la parte inferiore della pinna. Dove scende, si sposta lungo la piega.”

Mercedes F1 dice che non prova nulla, “Non vediamo nulla in queste immagini.” (Articolo da leggere quiMa Horner ha risposto: “Abbiamo molte foto dell’ultimo Gran Premio in cui si può vedere che è successo, ed era questa la nostra preoccupazione”.

“Mercedes ha detto che non c’è nulla di cui preoccuparsi, ma pensiamo che sia chiaro”.

“Questa è solo una parte di un pezzo del puzzle. Non produrremo un documento per fare un reclamo qui, è solo per darti un esempio di cosa sta succedendo e perché vediamo questa velocità in una linea retta esponenziale .”

“Ma la FIA ha tutto adesso. Sono i loro steward che possono andare a controllare queste cose e siamo davvero felici di vedere che le indagini sono iniziate qui, dopo le qualifiche”.

Alla domanda se la Red Bull ha foto di questa ala posteriore flessibile in Qatar per la gara di questo fine settimana, Horner ha risposto: “Abbiamo le foto di ogni evento. Da Budapest.”

“Lo vediamo sempre di più. Ma poiché è sotto l’ala posteriore, dal retro, dalla telecamera posteriore, non puoi vederlo. km/h, puoi vederlo quando inizia a muoversi”.

READ  Verso un'alleanza contro il miliardario russo?

“Vogliamo solo assicurarci che con così tanto in gioco, le prossime tre gare saranno completamente uguali”.

Al momento, la FIA non considera i suoi test come una nuova regola da osservare e non intende escludere qualcuno dalle corse su tale base, semmai Red Bull. Cosa può portare allora una denuncia? Horner non risponde.

“Stiamo attirando l’attenzione, e ci sono articoli che dicono che le parti pneumatiche dovrebbero essere ferme e immobili. Le cose sono chiare. Sappiamo tutti che avere componenti pneumatici senza alcuna flessione è impossibile, ma c’è una differenza. Tra ciò che accade naturalmente e cosa succede alla squadra che cerca di fare, confrontarsi con gli altri”.