Maggio 19, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Alla fine, il bambino liberato dal grembo di sua madre morì

Alla fine, il bambino liberato dal grembo di sua madre morì

Il bambino palestinese, recentemente recuperato dal grembo materno in seguito a un bombardamento israeliano, è morto all'ospedale di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, ha annunciato venerdì suo zio. L'ospedale degli Emirati in cui è stata ricoverata la bambina nata prematura ha indicato in un comunicato stampa che Sabreen Al-Ruh – come la chiamava suo zio – è morta giovedì, senza ulteriori dettagli.

“Ho ricevuto una chiamata dall'ospedale degli Emirati a Rafah che mi informava del peggioramento delle sue condizioni e dell'impossibilità di salvarla e che era tornata dalla sua famiglia”, martire di questo attentato che colpì la famiglia casa a Gaza, a est di Rafah, circa una settimana fa, secondo quanto ha detto lo zio del bambino, Rami Al-Sheikh. Ha detto che venerdì è andato a ritirare il corpo all'ospedale. Ha detto: “Ho aperto la tomba di suo padre Shukri e l’ho seppellito lì nel cimitero di Awni Daher a Rafah”.

La madre è morta dopo il parto

“Con la volontà di Dio Onnipotente, l'anima della figlia di Sabreen Al-Sakani si unirà alla sua famiglia per sempre, nonostante gli sforzi del team del dipartimento neonatale dell'ospedale della Mezzaluna Rossa degli Emirati per salvarla giovedì.” ha scritto l'ospedale in una lettera pubblicata venerdì.

Uno dei chirurghi ha spiegato che Sabreen Al-Sakani è arrivata in ospedale morta, con gravi ferite alla testa e all'addome, e respirava con difficoltà. Durante la visita, l'équipe medica scoprì che era incinta e decise di estrarre il feto con un taglio cesareo. Sua madre morì pochi minuti dopo, mentre il padre e la sorella del bambino arrivarono morti in ospedale.

READ  Gli animalisti rubano gli agnelli dalla tenuta di re Carlo III

19 vittime

Secondo il Ministero della Sanità di Gaza, almeno 19 persone sono state uccise nello sciopero che ha colpito questa casa. Secondo le Nazioni Unite, a Rafah sono radunate circa 1,5 milioni di persone, tra cui più di un milione di sfollati a causa di più di sei mesi di bombardamenti e combattimenti nella Striscia di Gaza (2,4 milioni di persone). Israele conferma che le ultime brigate di Hamas sono riunite a Rafah e dice che vuole effettuare lì un attacco per distruggerla.

Hamas ha effettuato un attacco senza precedenti nel sud di Israele il 7 ottobre, uccidendo 1.170 persone, la maggior parte delle quali civili, secondo un rapporto dell'Agence France-Presse basato su dati ufficiali israeliani. In risposta, Israele ha promesso di eliminare il Movimento islamico palestinese, che detiene il potere a Gaza dal 2007, e ha lanciato un attacco che finora ha causato la morte di 34.356 persone, la maggior parte delle quali civili, secondo il Ministero della Salute di Hamas.