Maggio 30, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

‘Deflazione’: cosa cambierà per i clienti dei supermercati dal 1° luglio?

‘Deflazione’: cosa cambierà per i clienti dei supermercati dal 1° luglio?

Dal 1 luglio i supermercati dovranno informare i propri clienti quando i prodotti sugli scaffali vedranno diminuire la loro quantità senza diminuire i prezzi, secondo un decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale sabato 4 maggio.

Da sabato 4 maggio è diventato ufficiale: dal 1 luglio tutti i supermercati con una superficie superiore a 400 metri quadrati in Francia saranno tenuti ad apporre un adesivo o “Visibile” et al “leggibile” Vicino a tutti i prodotti interessati o anche direttamente sulla loro confezione “deflazione”Fa riferimento al decreto del Ministero dell’Economia, riferendosi agli annunci fatti dal governo a metà aprile.

Quantità basse e prezzi alti

IL “deflazione” – Dal verbo inglese “restringere”Per quanto riguarda il ridimensionamento, per i produttori di prodotti di consumo, gli industriali agricoli o i distributori, significa ridurre le quantità di prodotti venduti anziché aumentare i prezzi in modo molto significativo, in un contesto in cui i prezzi dei prodotti alimentari sono già aumentati del 20% in due anni.

Ad esempio, un tubetto di dentifricio nella stessa confezione di prima, ma più leggero, vede ancora aumentare il suo prezzo, o anche una scatola di pillole più leggera ma più costosa.

Il consumatore troverà la formula riportata nel testo: “Per questo prodotto, la quantità venduta è aumentata da X a Y e il suo prezzo è aumentato a (selezionare l’unità di misura pertinente)” Questa percentuale o questo importo in euro.

Multa per mancato rispetto dell’offerta

Sono invece esclusi gli alimenti sfusi o preconfezionati la cui quantità può variare durante la preparazione, come quelli che si trovano nel reparto cibi pronti dei supermercati.

In caso di mancato rispetto di questa nuova offerta, il decreto prevede l’irrogazione di una sanzione amministrativa di 3.000 euro per le persone fisiche e di 15.000 euro per le persone giuridiche. Gli agenti della Direzione generale per la lotta alla concorrenza e alle frodi (DGCCRF) saranno responsabili dell’attuazione delle nuove norme e del monitoraggio della loro attuazione.

READ  Inauguration de la nouvelle méga-usine Tesla au Texas, Etat d'adoption d'Elon Musk - 07/04/2022 à 19:04