Aprile 17, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Brutti risultati e tensioni tra i giocatori… Lo spogliatoio degli Aiglons si è rotto nell'ultima gara

Brutti risultati e tensioni tra i giocatori… Lo spogliatoio degli Aiglons si è rotto nell'ultima gara

L'OGC Nice attraversa una profonda crisi dopo l'ennesima battuta d'arresto domenica nel torneo contro il Nantes (1-2). Ci sono tante tensioni all’interno dello spogliatoio.

Lo spogliatoio del Nizza è rimasto completamente silenzioso dopo la nuova battuta d'arresto dell'OGC Nice nel torneo di questo fine settimana. Gli Aiglon sono in crisi dopo la quarta sconfitta in cinque partite. Alcuni giocatori mettono in dubbio le scelte di Francesco Farioli anche se i dirigenti continuano a dargli il loro sostegno così come i dirigenti.

D'altra parte lo spogliatoio è praticamente pieno di crepe e non è un segreto. Di queste fratture in zona mista hanno parlato Dante e Marcin Bulka dopo la sconfitta di domenica contro il Nantes (1-2). Il portiere del Nizza critica: “Non capisco certe posizioni della squadra rispetto a questo primo gol. Parleremo nello spogliatoio, non davanti alle telecamere”.

“Alcuni non vogliono”

Marcin Bulka si è spinto oltre nella zona mista del dopo partita: “Non so se è una cosa di squadra oppure no. Io invece posso dire che è una cosa individuale. Ognuno deve guardarsi negli occhi, da solo, e chiedersi Domande e risposte. “Che lo volesse o no. Oggi era un po' chiaro che alcune persone non lo volevano nel primo tempo”.

Anche il capitano del Nizza non ha risparmiato al microfono di Prime Video: “Voi (i media) avete messo alcuni giocatori troppo in alto, e in momenti come questi i giocatori che vogliono arrivare a un livello altissimo devono aiutare l'allenatore”.

Pooja, Lutumba, Todibo e Movi nel mirino

Dichiarazioni che sembrano prendere di mira in particolare Jérémie Puga, arrivato per 18 milioni di euro la scorsa estate e il cui rendimento non è all'altezza auspicato. Nonostante la punizione ricevuta, anche il coinvolgimento di Terem Movi solleva interrogativi. È diventato sempre meno coinvolto nel gioco e nella pressione, e il suo ritardo in alcune conversazioni in questa stagione è stato fastidioso.

READ  Watani: la Stella Rossa vince a Nancy e spera di avanzare - Watani - J29 - Nancy Red Star (1-4)

Anche i difensori Jordan Lutomba e Jean-Clair Todibo, un nuovo artista ben diverso dalle sue prestazioni nella prima parte della stagione, sembrano essere nel mirino. Quest'ultimo è senza dubbio sconvolto da un'estate che si preannuncia decisiva per la sua carriera. Se le sue possibilità di partecipare agli Europei con i Blues si riducono, le possibilità di una sua partenza nella finestra di mercato sembrano inevitabili.

In questa partita Francesco Farioli è stato privato di Thuram e Rosario, squalificati, oltre che di Ndayishimiye e Sanson (infortunati). Francesco Farioli non ha riconosciuto la sua squadra nel primo tempo. Lo considera il peggiore da quando è entrato in carica. Il tecnico italiano però vuole continuare su questa strada: “Ci sono sette partite da giocare. La classifica è molto serrata. Abbiamo perso punti contro Lille, Monaco e Brest. Ma la corsa per l'Europa è ancora molto aperta per le squadre”. che si qualificano.” “Davanti, per quelli dietro e per noi che siamo nel mezzo di questo mini-torneo nel torneo. Adesso affronteremo una partita alla volta. Mancano sette finali”. La prossima partita si giocherà domenica prossima allo stadio di Reims (nono posto), e quattro punti separano le due squadre.

Se non riesce a dare nuova vita a una squadra che ha appena segnato solo quattro punti su 35 possibili, Francesco Farioli ha il sostegno pubblico di Dante: “Si è adattato rapidamente alla Ligue 1, Ligue 1. “Si è adattato rapidamente al suo squadra”, il suo stile. “Nel suo modo di giocare e nella sua filosofia. Sa che deve cambiare un po', è una persona molto aperta”. Adattarsi e reinventarsi per non perdere tutto nelle ultime giornate: “Bisogna dimenticare la prima parte di stagione, è molto tardi”, conclude capitan Dante, a cui questa settimana il compito di rimettere insieme lo spogliatoio. rotto.

Articoli più importanti