Luglio 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Avviso di tempesta su assicurazioni e riassicurazioni – 26/06/2023 alle 11:16

(Crediti immagine: Adobe Stock -)

Le assicurazioni stanno attraversando la perfetta “tempesta inflazionistica” che il capo del gruppo riassicurativo di Scor, Dennis Kessler, che ci ha appena lasciato, ha previsto l’incidente e le sue caratteristiche che ha meticolosamente analizzato in una notevole conferenza al Center for Financial Professions.

È importante sottolineare che, per le assicurazioni, le conseguenze della reinflazione sono principalmente legate a un cambiamento di sistema, vale a dire al periodo di transizione da un’inflazione bassa a un’inflazione rapidamente elevata, non se l’inflazione è permanentemente alta o bassa. Nell’ipotesi del cambiamento di sistema, tutte le proiezioni dei costi da parte degli assicuratori e dei loro clienti sono distorte dai fatti.

In questa ipotesi, il rendimento inflazionistico colpisce le compagnie assicurative attraverso due diversi canali. D’altra parte, il prezzo del contratto, che viene negoziato molto prima che si verifichino i sinistri, sottostima il costo reale dei sinistri non vita e salute, con il risultato che le spese di risarcimento e gli accantonamenti (passività) saranno in definitiva superiori al previsto. inizio. D’altra parte, i tassi di interesse tendono ad aumentare con l’inflazione, che a priori riduce il valore delle attività, in particolare obbligazioni e immobili, ma riduce anche l’aumento del valore delle suddette passività. In generale, l’effetto combinato di questi due canali è nettamente negativo sul patrimonio netto dell’assicurazione danni e della riassicurazione e incerto sul patrimonio netto dell’assicurazione vita.

L’inflazione rimarrà alta per molto tempo

Perché oggi parliamo di una perfetta “tempesta inflazionistica”? Semplicemente al carattere improvviso dello shock inflazionistico, non atteso dalla maggioranza degli operatori di mercato, si è aggiunta la timidezza delle banche centrali, che hanno esitato a contrastare vigorosamente lo shock inflazionistico fin dall’inizio, sostenendo che tale shock sarebbe stato temporaneo. , legato al rilascio di COVID e a una breve guerra in Ucraina. Non è così. Lo shock inflazionistico si è dimostrato più duraturo e resiliente del previsto e, di conseguenza, stiamo assistendo a una “corsa in corsa” tra inflazione e tassi di interesse, e gli aumenti salariali vengono ora scambiati su basi non del tutto in linea con l’inflazione a 2%, anche se insufficiente a mantenere il potere d’acquisto dei dipendenti.

READ  Guillaume Pepy, futuro presidente d'Orpea

In Europa e negli Stati Uniti, i tassi di interesse reali per la politica monetaria difficilmente raggiungono oggi livelli compatibili con la guerra “morbida” contro l’inflazione e se il rendimento degli attivi copre l’inflazione. Ciò significa che l’inflazione rimarrà elevata per lungo tempo e tornerà molto lentamente verso il 2%, e che i tassi di interesse dovranno salire oltre i livelli che i mercati si aspettavano fino a poco tempo fa. Tutto sommato, lo shock inflazionistico è molto più violento del previsto.

Una situazione che potrebbe essere più preoccupante

In tali circostanze, gli effetti negativi dei due canali di trasmissione dello shock inflazionistico sulle compagnie assicurative e riassicurative supereranno largamente gli effetti positivi, che rimarranno marginali. Ciò significa che il patrimonio netto delle compagnie di assicurazione sulla vita e sulla vita sarà influenzato negativamente in proporzioni molto elevate. Alcune compagnie assicurative o riassicurative, più fragili rispetto alla media del mercato, negli Stati Uniti ma anche in Europa, devono essere esposte a stress finanziari e alcune di esse potrebbero incontrare difficoltà nel riuscire a pagare i debiti.

E la situazione potrebbe essere ancora più allarmante a livello di mercato nel suo complesso se le nostre economie fossero nuovamente esposte a shock catastrofici, pandemici o geopolitici (ad esempio, raddoppio delle sanzioni economiche) o se, oltre a molte materie prime e / o prodotti alimentari, i prezzi dell’energia Dovrebbe volare via.

Un allarme tempesta su assicurazioni e riassicurazioni per i prossimi mesi. Le compagnie di assicurazione e riassicurazione hanno interesse ad aspettarsi tassi superiori a quelli di mercato o ad aumentare i premi di rischio per calcolare i loro tassi e mantenere un buon livello di liquidità per le loro attività… Un argomento per pensare dovrebbe imporsi su di esso Incontri economici di Aix-en-Provence, 7, 8 e 9 luglio 2023, organizzata ogni anno dal Dipartimento degli Economisti.

READ  ExxonMobil sta intraprendendo un'azione legale per impedire la tassazione dei "superprofitti" dei giganti dell'energia.