Giugno 21, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Test Samsung Bespoke Jet AI: l’aspirapolvere coreano autopulente migliora

Conosciamo la gamma di aspirapolvere adesivi Bespoke Jet ormai da alcuni anni. Questi dispositivi in ​​formato stick hanno acquisito funzionalità come una base di ricarica e scarica. Bespoke Jet AI è l’ultima versione. Ritroviamo la struttura dei modelli precedenti ed alcuni tratti distintivi come la filtrazione multiciclone o l’aspirazione continua. Il box non è cambiato e può contenere ancora 0,5 litri di rifiuti vari, e Samsung ha mantenuto anche la batteria removibile Li-ion che, comunque in questo modello, dovrebbe garantire 180 minuti di autonomia. Ma allora, cosa potrebbe portarci a rompere il nostro PEL per dotarci di questa nuova versione lanciata a 1.399€? Ebbene, l’intelligenza artificiale è la novità del modello 2023. Secondo il produttore, il Bespoke Jet AI – che può essere abbinato a uno smartphone dotato dell’app SmatThings – è in grado di rilevare il terreno su cui sta passando. Un altro progresso: la CleanStation ha subito un leggero restyling per ospitare un sistema a ciclone rotante che rimuove i peli degli animali e la tecnologia Air Pulse, che dovrebbe migliorare lo svuotamento del contenitore sottovuoto.

Voto dell'editore: 4 su 5

Comodità d’uso

Il Samsung Bespoke Jet AI è molto difficile da distinguere dai suoi predecessori. A parte l’imponente acronimo AI attaccato ai lati del cestino, le differenze sono minime. Tuttavia, questo non è un vero problema poiché questi dispositivi sono ben progettati. Quando è completamente scollegato, il Jet AI pesa 1,89 kg, il che lo rende un dispositivo più pesante della maggior parte dei suoi concorrenti. Richiederà quindi uno sforzo muscolare – lungi dall’essere insormontabile – dirigerlo in tutte le direzioni dotato di tubo di aspirazione e bocchetta per aspirare gli angoli più difficili da raggiungere dei nostri interni.

Il Bespoke Jet AI pesa 1,0 kg.

In modalità di aspirazione dal terreno, Bespoke Jet AI pesa 2,98 kg con la spazzola dura e 3,17 kg con la spazzola morbida. Perché sì, Samsung non ha lesinato sugli accessori. La confezione contiene, oltre al corpo dell’aspirapolvere stesso, al tubo e alle due testine di aspirazione, la popolare base di aspirazione e ricarica Clean station 2.0, una batteria aggiuntiva (di capacità diversa da quella collegata automaticamente all’aspirapolvere), una piccola spazzola elettrica, una bocchetta lunga, una bocchetta per fessure e una stazione di ricarica per la batteria, un tubo di collegamento, una staffa per accessori e sette sacchetti per la polvere della stazione pulita. Grazie a questa abbondanza, Jet AI è pronto a tutte le eventualità.

La base di ricarica ospita tutti gli accessori.

Ma sia utilizzato con una spazzola dura che con una spazzola morbida, mantiene una perfetta manovrabilità grazie agli snodi altamente flessibili. Puoi fare curve strette senza paura di sbandare. Inoltre, nella modalità aspirazione a pavimento, è il pavimento a sostenere la maggior parte del peso e dovrai pulirlo a lungo prima di stancarti. Segnaliamo inoltre che Samsung ha dotato la sua scopa elettrica di un tubo telescopico – una rarità nel mondo dei piccoli aspirapolvere – che può variare in lunghezza da 57,4 cm a 76,8 cm. Infine, nel campo delle piccole cose che semplificano il processo di pulizia, le testine dell’aspirapolvere a due piani sono dotate di una striscia LED nella parte anteriore, molto pratica per illuminare la parte inferiore dei mobili o facilitare l’individuazione dei rifiuti al buio. piani.

READ  STALKER 2 : lo développement reprend, sortie prima su Xbox Series X|S e PC | Xbox Uno

La striscia LED diventa rapidamente una necessità.

Tuttavia le due teste di aspirazione non sono perfette. Abbiamo infatti notato che i chicchi di riso utilizzati nelle nostre prove di aspirazione tendevano a incastrarsi nella rotella posteriore. Non è raro che si incastrino, rendendo la sessione di pulizia piuttosto sgradevole.

Anche iniziare con Bespoke Jet AI non presenta alcuna reale difficoltà. Il pannello di controllo è costituito da un pulsante di accensione universale e due interruttori a levetta di accensione; Abbiamo attraversato momenti più complicati. Buon punto, il display fornisce una stima della durata residua della batteria in minuti e secondi, anch’essa molto precisa; È raro stressarsi.

Il display elettronico fornisce un’indicazione precisa della durata residua della batteria.

La novità di questa iterazione AI è che la modalità AI adatta automaticamente la potenza di aspirazione e la velocità del rullo a seconda del tipo di pavimento su cui è stata passata la spazzola. Nonostante tutta l’attenzione di cui è capace il produttore coreano, questa funzionalità esiste da molto tempo; Il Dyson V11 nel 2019 utilizzava già una tecnologia simile. Tuttavia, date credito a Caesar, il sistema funziona molto bene e l’intelligenza artificiale del Jet distingue efficacemente tra tappeti a pelo lungo e tappeti sottili o pavimenti duri.

La nuova Clean station 2.0 non ha subito grandi modifiche. L’unica differenza evidente è la connettività fornita da Samsung tramite l’app SmartThings. Indica all’utente se tutto funziona bene o se è necessaria una manutenzione (solitamente la sostituzione del sacco raccoglipolvere).

La CleanStation può facilmente trovare il suo posto tra due mobili in cucina.

Puoi anche modificare la durata dello svuotamento automatico o il livello di potenza della scopa elettrica. Viene fornito anche il monitoraggio delle sessioni di pulizia, nonché un manuale di istruzioni online. Insomma, se ne può fare a meno abbastanza facilmente, anche se l’abbinamento tra lo smartphone e il Clean Sation è semplicissimo.

Ad eccezione di questi pochi menu avanzati presenti nell’app, l’utilizzo di Clean station 2.0 non è diverso dalle versioni precedenti della base. Basta posizionare l’aspirapolvere su di esso per iniziare ad aspirare e reindirizzare la polvere nel sacchetto. L’aggiunta del sistema antipelo non richiede alcuno sforzo aggiuntivo da parte dell’utente, così come la diagnosi automatica che si attiva subito dopo il conferimento dei rifiuti.

READ  Amazon vende il grande Xiaomi Mi 11i (Snapdragon 888) a meno di 500 euro
Pubblicità I tuoi contenuti continuano di seguito

annuncio

Voto dell'editore: 5 su 5

ambizioso

Le prestazioni di aspirazione del Bespoke Jet AI sono molto soddisfacenti, indipendentemente dalla superficie su cui si passa.

A riprova di ciò, la sua efficacia può raggiungere il 100% sui tappeti a pelo lungo se si utilizza una spazzola rigida. Certo, ci vorranno un paio di minuti per pulire in modalità AI o Jet (che corrisponde alla potenza più alta), ma sono pochissimi gli aspirapolvere che riescono a superare questo test. La spazzola morbida non regge troppo male e possiamo sperare di raccogliere il 91% del grasso di riso del nostro tester in due minuti di aspirazione in modalità AI e il 99% in modalità Jet: una vera piacevole sorpresa.

Sui tappeti morbidi, qualunque sia la configurazione (spazzola dura o morbida, modalità AI o Jet), il pavimento è pulito in 60 secondi. Utilizzando la spazzola morbida e in modalità Jet otteniamo il miglior risultato in 30 secondi (99%).

Infine, sui pavimenti duri, la pialla appositamente progettata con la spazzola morbida AI raggiunge il 99% in 30 secondi. Anche in questo caso, basta un minuto di aspirazione per raccogliere tutti i rifiuti, indipendentemente dalla spazzola o dalla forza scelta.

Voto dell'editore: 5 su 5

colloquio

La manutenzione Bespoke Jet AI riserva alcune piacevoli sorprese, ma non tutto è irreprensibile.

Ovviamente la Clean Station semplifica enormemente il processo di svuotamento del contenitore dei rifiuti poiché è sufficiente accendere l’aspirapolvere e questo avvia automaticamente il processo. Sostituire la borsa non è più complicata, ma ci dispiace comunque che quest’ultima sembri molto difficile da riciclare, poiché è composta da molteplici materiali: carta, gomma e plastica dura.

All’interno della stazione pulita 2.0. Per rimuovere la borsa è sufficiente tirare con decisione la parte verde.

La filtrazione multiciclone scelta da Samsung è efficace, ma consente comunque il passaggio di polvere sottile. Infatti, al termine del nostro test che consisteva nel passare l’aspirapolvere ingerendo 20 grammi di cacao in polvere, abbiamo rilevato 0,019 grammi nel filtro in schiuma e 0,040 grammi nel filtro HEPA, pesandoli su una bilancia di precisione posta sul retro. Anche se queste quantità sembrano piccole, con il passare del tempo la polvere potrebbe continuare a ostruire poco a poco i pori dei filtri e ridurre la capacità di aspirazione del Jet AI se la manutenzione non è regolare.

Per accedere al filtro HEPA è necessario un cacciavite a testa piatta.

E se riesci a raggiungere il filtro in schiuma senza troppi sforzi, è più semplice rimuovere il filtro HEPA, perché per accedervi devi utilizzare un cacciavite e rimuovere il pannello di controllo. Sorprendentemente, questo non è stato il caso del Bespoke Jet Pro Extra, e ci chiediamo perché il coreano abbia avuto questa folle idea. Segnaliamo inoltre che non è possibile smontare completamente il dispositivo per pulire ogni angolo. Quindi dovrai dedicare del tempo alla pulizia del complesso.

READ  La capsula contenente i campioni di asteroidi prelevati dalla sonda è atterrata

Una novità introdotta da Bespoke Jet AI: il coperchio del collettore, che nelle generazioni precedenti doveva essere chiuso manualmente, ora si chiude automaticamente una volta rimosso dalla stazione di scarico. Ciò impedisce qualsiasi contatto con la polvere con le mani, il che non ci disturba.

Il Jet AI è stato completamente smantellato

L’accesso alle spazzole nelle testine dell’aspirapolvere è uno dei modi più semplici che abbiamo incontrato finora. Basta infatti premere un pulsante per rilasciarli prima di pulire la spazzola dura e la spazzola morbida. Riorganizzare è un po’ meno semplice, ma con un po’ di pratica puoi arrivarci.

Puoi vedere chiaramente il pulsante di rilascio della spazzola sulla testa, a destra. Lo stesso si riscontra sulle due testine in dotazione.

Voto dell'editore: 5 su 5

indipendenza

Il Bespoke Jet AI viene fornito con due batterie di diversa capacità, raddoppiandone la capacità.

Dotato di una testa di aspirazione più grande e di una spazzola a setole rigide, l’aspirapolvere Bespoke Jet AI dura 29 minuti in modalità AI e 18 minuti in modalità jet. Con la seconda batteria, l’utente guadagna ulteriori 29 minuti in modalità AI e 10 minuti e 10 secondi in modalità Jet, con la spazzola rigida. Ciò garantisce lunghe ore di pulizia.

Per caricare la batteria più grande sono necessarie 1 ora e 45 minuti e per quella più piccola 2 ore e 30 minuti, ma non il contrario; Sì, hai letto bene.

La batteria aggiuntiva e il suo supporto per la ricarica sono i benvenuti.

Tieni però presente che la stima dell’autonomia residua visualizzata in minuti e secondi nonché la presenza della piccola basetta di ricarica fornita da Samsung permettono di pianificare in modo efficace le sessioni casalinghe.

Voto dell'editore: 4 su 5

Rumore

L’IA del Jet è più riservata dell’aereo da caccia.

In modalità AI, il livello sonoro raggiunge i 64 dB(A), un valore molto sopportabile anche quando la sessione di pulizia dura a lungo. Con la modalità Jet attivata, il nostro fonometro indica 70 dB(A). Abbiamo avuto esperienze molto più rumorose; Il Dyson Cyclone V11 Extra sale fino a 79 dB(A) nelle stesse condizioni.

Pubblicità I tuoi contenuti continuano di seguito

annuncio

Punti forti

  • Offerte di ambizione.

  • Accessori estesi.

  • Stima accurata dell’autonomia.

Punti deboli

  • Accesso al filtro HEPA.

  • La seconda batteria non si carica nella stazione pulita.

Conclusione

Marchio globale

Voto dell'editore: 4 su 5

Come funziona la valutazione?

Se l’intelligenza artificiale sta per rivoluzionare le nostre civiltà, non lo sarà nemmeno la conservazione del suolo. Il Samsung Bespoke Jet AI è un buon aspirapolvere di per sé, ma la sua “intelligenza” non cambia realmente la situazione. È soprattutto la stazione Clean 2.0 che le permette di differenziarsi in un mercato molto competitivo. Resta il fatto che questo modello ben equipaggiato riuscirà a svolgere il suo compito in modo efficace nonostante alcuni inconvenienti. Pensiamo soprattutto alla sua autonomia limitata, che viene compensata da una stima di autonomia molto precisa e da una batteria aggiuntiva.