Ottobre 18, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Rompicapo di Carles Puigdemont, Madrid e Barcellona

È stato arrestato e poi rilasciato. sì Carles Puigdemont, l’ex presidente della Catalogna che ha dichiarato unilateralmente l’indipendenza della regione nel 2017, è stato arrestato giovedì e da allora è stato scarcerato venerdì in Italia (in Sardegna). Tuttavia, è ancora sotto la minaccia di una possibile estradizione a
Spagna. Abbastanza per riaccendere una questione che negli ultimi mesi si è calmata.

Certo, i separatisti governano ancora Catalogna Ma le discussioni sono iniziate con Madrid. 20 minuti Spiega perché questo potenziale ritorno in Spagna di Puigdemont andrebbe piuttosto male sia al governo centrale che al governo della Catalogna.

Qual era il contesto politico prima dell’arresto di Carles Puigdemont in Italia?

Dall’inizio dell’anno, la tensione tra Madrid e Barcellona si è leggermente allentata. Il governo di Pedro Sánchez ha fatto un grande passo avanti verso il governo catalano offrendo un’amnistia ai leader indipendentisti condannati per aver partecipato alla dichiarazione unilaterale di indipendenza della Catalogna nell’ottobre 2017. “È davvero un’amnistia, non un’amnistia. I separatisti lo chiedevano. Il socialista governo ha affermato che si trattava di un’amnistia, le condanne non sono state annullate”. 20 minuti Carol Vinales è professore di ricerca presso l’Università di Lille.

Il rilascio di questi nove funzionari, che il governo catalano considerava prigionieri politici, era una condizione indispensabile per cercare di riportare tutti al tavolo delle trattative. Allo stesso tempo, se i separatisti rimangono, nel complesso, nella maggioranza nel parlamento regionale durante le elezioni del 14 febbraio, è la sinistra e il moderato (ERC) che ha preso il controllo della destra, a maggior ragione Endian ( JxCat).

Pere Aragon, il nuovo presidente della regione, nonostante il rifiuto dei suoi partner JxCat, ha deciso di accettare la mano tesa di Madrid e sedersi attorno a un “tavolo di dialogo”. “Pedro Sanchez ha fatto bene la manovra, perché ha messo in luce più divisioni dei separatisti”, crede Carol Vinals.

READ  Primo decesso legato al Covid-19 in sei mesi

L’arresto di Carles Puigdemont potrebbe rimettere in discussione questo processo?

Perry d’Aragona ha dato un forte sostegno a Carles Puigdemont durante il suo arresto. Ha persino annunciato che sarebbe andato in Sardegna prima del suo rilascio, “ma non ha indicato che avrebbe lasciato il tavolo di dialogo”, osserva Carol Vinals. Crede che né lui né il governo di Madrid lo vorrebbero, almeno oggi. Potrebbe andare anche peggio se Carles Puigdemont fosse davvero estradato e quindi imprigionato in Spagna in attesa di processo. L’attuale presidente della Catalogna è già sotto pressione. Ha baciato la mano tesa del Real Madrid da solo e ha corso un grosso rischio.

Venerdì mattina JxCat e CUP (un piccolo partito indipendente di estrema sinistra, necessario perché il governo catalano sia la maggioranza) hanno denunciato ancora una volta il processo di dialogo iniziato con Madrid. Per loro l’arresto di Carles Puigdemont “Dimostra che Pedro Sanchez non intende negoziare una soluzione politica del conflitto” in Catalogna. Furono organizzate manifestazioni, in particolare da questi due partiti e dalla potente assemblea indipendente dell’African National Congress. Nessun parlamentare attuale del CER ha partecipato. Tuttavia, nulla è meno certo dell’estradizione di Carles Puigdemont.

Rifugiato in Belgio dal 2017, il leader catalano era già stato arrestato una volta, in Germania, nel 2018. È stato finalmente rilasciato. Dal 2019 e dalla sua elezione al Parlamento europeo, gode dell’immunità parlamentare. Questo è stato revocato a marzo e l’appello di Puigdemont è stato respinto, ma la procedura non è stata completamente completata. I giudici italiani avranno tutte le opportunità per liberare il leader catalano sulla base di questa complessa situazione.

READ  La morte di Gabi Pettito a 22 anni: gli inquirenti svelano le cause della morte dell'influencer - Notizie

Il ritorno in Spagna di Carles Puigdemont è un bene per Pedro Sanchez?

Non sono sicuro che Pedro Sanchez voglia estradarlo immediatamente, anche se ovviamente ha accolto con favore l’arresto e ha chiesto un processo in Spagna. Quando ha assunto la guida del governo spagnolo nel 2018, aveva ancora una posizione dura sulla questione catalana. “Nel 2019, ha detto ancora una volta che voleva che Carles Puigdemont rispondesse alle sue azioni in Spagna”, ricorda Carol Vinales. Da allora ha messo l’acqua nel vino, soprattutto perché è stato costretto a governare con la sinistra Podemos, a favore di un referendum in Catalogna.

Perdonare Puigdemont sembra impossibile “anche se solo per perdonarlo, va condannato e ci vorrà del tempo”, giudica il professore-ricercatore. E perché la personalità dell’ex presidente catalano è la più divisiva nello stesso dossier skin. Il primo ministro socialista aveva già speso molto capitale politico per perdonare i nove separatisti imprigionati. Ancora pagando il prezzo: nei sondaggi, è in ritardo rispetto al Partito Popolare (a destra) nella posizione radicale intransigente sul dossier catalano. Vedere i colloqui con il governo di Barcellona in stallo subito dopo l’inizio renderà più che improbabile un potenziale ritorno sull’investimento politico di Pedro Sanchez.

“Puoi sempre affermare di aver riportato Puigdemont in Spagna quando è fuggito sotto il governo del Partito Popolare”, ha detto Carol Vinals. E ancora: il governo spagnolo sta preparando il budget per il 2022. Tuttavia, la coalizione formata dai socialisti e da Podemos non ha la maggioranza assoluta nelle cortes (l’assemblea nazionale locale). Avrà bisogno del sostegno di vari partiti regionali o nazionali. Sanchez contava sui voti dei deputati dell’IER per completare il suo bilancio. Questo supporto sembra oggi incerto, tuttavia è stato sospeso dopo i fatti in Sardegna. Il mancato voto sul bilancio farà cadere il governo di Pedro Sanchez.

READ  Un membro dell'ISIS Beatles si dichiara colpevole di complicità nei rapimenti e uccisioni di ostaggi