Maggio 19, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

“Pensavo che l’aereo stesse per esplodere”: i passeggeri del volo da Los Angeles a Parigi sbarcano dopo “odore di caldo”

“Pensavo che l’aereo stesse per esplodere”: i passeggeri del volo da Los Angeles a Parigi sbarcano dopo “odore di caldo”

L’allarme è scattato all’improvviso dopo quattro ore di volo. Il pasto era appena stato servito ai passeggeri del volo Air France AF021, che giovedì collegava Los Angeles a Parigi-Charles de Gaulle, quando le luci si sono spente, ricorda Jean, uno dei circa 300 passeggeri del volo, di ritorno da una vacanza in California.

“Personalmente pensavo che fosse per incoraggiarci a dormire”, spiega, prima di informare la troupe che i video sugli schermi disponibili non erano più disponibili e che non era più disponibile nemmeno la rete Wi-Fi. Poi si accendono le luci rosse dell’uscita di emergenza e il capitano annuncia che l’aereo atterrerà finalmente all’aeroporto internazionale di Montreal Trudeau.

Air France ha spiegato, in contatto con il quotidiano Le Parisien, che l’aereo, un Boeing 777-200, ha effettuato una fermata improvvisa dopo che nella cabina è stato rilevato un “odore di caldo”. Dopo aver spento gli elettrodomestici, i videolettori e l’illuminazione, come previsto dalle procedure, si è deciso di atterrare in via precauzionale, seguendo “procedure del produttore e dell’azienda”.

Se l’aereo fosse “atterrato normalmente” intorno alle 22 ora locale (le 4 di notte a Parigi), l’atterraggio avrebbe potuto provocare dei sudori freddi tra i passeggeri, che hanno dovuto scendere rapidamente dall’aereo.

“corri corri”

Inizialmente il capitano aveva specificato che l’aereo Boeing sarebbe stato sottoposto a dei “controlli”, e infine aveva detto ai passeggeri di sbarcare, poiché le procedure avrebbero dovuto richiedere tempo, spiega Jan. Poi il ritmo si è improvvisamente accelerato. Mentre i passeggeri pensavano che l’allarme fosse stato risolto, “ci ha detto che saremmo usciti dalla porta anteriore sinistra. Tutti cominciarono a prendere i bagagli e a scendere silenziosamente, quando all’improvviso lui gridò: PNC discesa rapida Poi Atterraggio immediato. “Tutti hanno iniziato a correre”, ha detto.

READ  L'NFT del popolare meme "Side Eyeing Chloe" è stato venduto per $ 74.000

“Il personale ha gestito bene la situazione nonostante lo stress. Tutto è avvenuto molto rapidamente e non era il momento di farsi prendere dal panico o pensare”, aggiunge il passeggero, che ha condiviso online le foto del dispositivo. Solo in quel momento ha rilevato un caldo odore che emana, ha detto dalla parte anteriore del dispositivo.

“Subito dopo la fine della mia lezione, gli assistenti di volo sul retro hanno iniziato a gridare: Corri, corri, vai, vaiUn altro passeggero messicano di origine cinese, che non ha voluto rivelare il suo nome, ha detto: “Ciò ha causato uno stato di panico in tutti coloro che erano rimasti sull’aereo”.

“Abbiamo cercato tutti di scappare più velocemente che potevamo, mentre loro continuavano a gridarci di scappare. “Pensavo che l’aereo stesse andando a fuoco o che stesse per esplodere”, racconta, spiegando anche che sentiva l’odore”. un po’ di fumo” mentre correva.

Da parte sua, Air France ammette che l’uscita potrebbe essere stata “stressante” per alcuni viaggiatori, ma conferma che non si è trattato di una classica evacuazione d’emergenza. “Si è trattato solo di una discesa veloce, per precauzione. I passeggeri hanno potuto ritirare i bagagli a mano e uscire attraverso il corridoio. L’aereo ha potuto prendere il tempo necessario per raggiungere il parcheggio, accompagnato dai vigili del fuoco, prima di scendere.

READ  I metodi di Unilever per gonfiare i margini - Editoriale

Nessun “collegamento” è stato trasferito martedì all’aereo Boeing

Una volta arrivati ​​sulla pista, i passeggeri hanno potuto mangiare e bere ed è iniziata la battaglia tra la compagnia aerea e le squadre dell’aeroporto per trovare loro rapidamente un alloggio, nonostante l’ora tarda. La passeggera intervistata, che era in viaggio verso Parigi con il suo accompagnatore, è riuscita a trovare posto in un albergo dopo tre ore. Meno fortunato, Jan è stato tra gli ultimi a prendere una stanza, solo intorno alle 4 del mattino, dopo un’attesa di sei ore.

La compagnia ammette che “dato il tempo e il numero di passeggeri, l’elaborazione potrebbe aver richiesto del tempo”. Sono stati contattati venerdì a mezzogiorno, per garantire che tutti i viaggiatori ancora sul posto potessero essere accolti. Alcuni hanno già lasciato Montreal, mentre ad altri sono stati offerti altri voli per arrivare a Parigi venerdì o sabato al massimo.

Al momento, la causa dell’allarme non è stata determinata e le squadre di manutenzione stanno ancora lavorando intensamente, precisa Air France. Tuttavia, questo incidente arriva solo due giorni dopo un incidente molto simile accaduto martedì su un volo Parigi-Seattle della compagnia francese, anch’esso dirottato dopo un “odore di caldo” su un aeroporto già canadese, questa volta l’aeroporto di Iqaluit. Anche in questo caso l’aereo era un Boeing, ma il gruppo non ha ancora dimostrato “alcuna connessione” tra i due eventi e osserva che tali casi rimangono estremamente rari.

Tuttavia, per i passeggeri, questa deviazione inaspettata ha sconvolto alcuni piani. La viaggiatrice messicana cinese, diretta a Parigi per la seconda volta, perderà il concerto della star americana Taylor Swift, al quale avrebbe dovuto assistere venerdì all’Arena La Défense. “Devo restare a Montreal e non posso ottenere alcun compenso per alberghi o biglietti per concerti che costano migliaia di dollari”, ha detto su Network X, chiamando Air France.

READ  ChatGPT: la tecnologia rivoluzionaria di cui tutti parlano! Scopri come funziona e perché non dovresti perderlo!

“Sono molto delusa”, ha sussurrato alla parigina, sostenendo che da molto tempo non riceveva risposta dai team della compagnia per trovare una soluzione di riserva su un altro volo. Quanto a Jan, intende innanzitutto riposarsi dopo questa lunga notte di attesa e di “lotta”. “Come se non bastasse, i nostri bagagli registrati sono stati dimenticati a Los Angeles…” sbaglia il viaggiatore.