Gennaio 24, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Onda Omicron | Agenzia di stampa scientifica

noi lo chiamiamo Evento Il che porta alla diffusione di una malattia infettiva a tassi molto più alti del normale. Così, venerdì 3 dicembre, le autorità sanitarie norvegesi hanno annunciato che dei 120 partecipanti alla festa di Natale di Scatec il 26 novembre, 60 persone erano risultate positive al coronavirus. Tra questi, il giorno successivo sono stati confermati 13 casi di Omicron. Scatec è una società di energia rinnovabile con un ufficio in Sud Africa.

Il che ha fatto sì che, all’inizio del fine settimana, più grande focolaio Dalla variante Omicron del mondo, ma fu presto aggirato. Domenica 5 dicembre la Danimarca ha a sua volta annunciato un evento di “super pubblicità”: 53 casi di Omicron su 150 partecipanti. in una festa, poi altri casi tra i partecipanti alla cena di Natale. Il 7 dicembre, i casi totali di Omicron y Già superato 260, senza specificare se sono tutti legati agli eventi iniziali.

La Danimarca è leader mondiale nella sequenza delle varianti – Omicron così come i suoi predecessori – il che potrebbe spiegare questa esplosione nel numero di casi confermati. Ma la velocità con cui vengono rilevati questi casi tende anche a confermare due intuizioni che gli scienziati hanno avuto la scorsa settimana, sulla base di dati preliminari dal Sudafrica:

  • dalla direzione, la variante sembra essere più contagiosa delle precedenti; Gran Bretagna È stato osservato anche un rapido aumento Il numero di casi rilevati di Omicron alla fine della settimana;
  • D’altra parte, Sembra causare meno casi gravi, a giudicare dalla Pochi casi Finora ho segnalato il ricovero. Tuttavia, bisognerà pazientare, hanno ripetuto gli esperti dalla fine di novembre, perché la curva di ospedalizzazione causata dal Corona virus da due anni ha dimostrato che potrebbero essere necessarie due o tre settimane prima che i casi vengano seguiti.
READ  Non è finzione, è scienza

I rischi citati nei primi dati pubblicati nei giorni scorsi non si limitano al tasso di trasmissione del virus o alla percentuale di casi gravi: questo è stato suggerito in studio Pubblicata in precedenza il 1 dicembre, la variante potrebbe essere in grado di reinfettare meglio qualcuno che lo era già, “ingannando” così le nostre difese immunitarie. Ancora una volta, tuttavia, ciò non significa necessariamente che possa causare condizioni più gravi.

Quanto sta accadendo in Danimarca ci ricorda anche l’importanza dello screening: con 200.000 test PCR al giorno, il Paese di 5,8 milioni di persone è uno dei più attivi pro capite. Quindi il numero di casi potrebbe dare l’impressione di una grave epidemia in corso, mentre potrebbe essere solo un presagio di ciò che attende altri Paesi, quando questi, a loro volta, avranno sufficienti test.