Maggio 30, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Luis Enrique spiega perché Mbappe non verrà sostituito per applaudirlo

Luis Enrique spiega perché Mbappe non verrà sostituito per applaudirlo

L’allenatore del Paris Saint-Germain Luis Enrique ritiene che Kylian Mbappé abbia ricevuto gli elogi attesi dai tifosi del Parco dei Principi domenica contro il Tolosa (1-3). Spiega anche perché non ha voluto applaudirlo eliminandolo a fine partita.

L’omaggio del Princes Park a Kylian Mbappe ha fatto piacere a Luis Enrique. L’allenatore del Paris Saint-Germain sostiene di non aver sentito le poche sirene provenienti dagli spalti quando è stato chiamato il suo nome un’ora prima del calcio d’inizio. Secondo lui, l’interesse degli Ultras (il tifo, lo striscione e le canzoni in sua gloria) per l’ultima partita della sua stella prima della sua partenza quest’estate era all’altezza delle aspettative.

“Alcune persone potrebbero arrabbiarsi.”

Il tecnico spagnolo ha dichiarato dopo l’incontro: “Non ho sentito tanti fischi contro Mbappe, ho sentito tanti applausi”. “I tifosi hanno dato a Mbappe l’onore che meritava. Ho sentito solo applausi, gioia e canti. Penso che questo sia ciò che Kylian Mbappe merita. È senza dubbio una leggenda del club nonostante la sua giovinezza”.

Ha aggiunto: “Ho visto Tifo Ultras”. “Mi sembra che sia stato molto bello e molto importante e sono felice che sia successo così. È il riconoscimento del lavoro di un giocatore del suo calibro. È stata una serata perfetta e i tifosi, come sempre, sono stati fantastico.” “.

Anche se ha bloccato l’attaccante e gli ha dato la fascia da capitano, Luis Enrique non lo ha sostituito alla fine della partita, guadagnandosi gli applausi dei tifosi dello stadio. Mbappe, autore del primo gol della partita, è rimasto in campo fino al fischio finale.

L’ex allenatore della Spagna, che non ha esitato negli ultimi mesi a ridurre il tempo di gioco del campione del mondo 2018, si è difeso: “Non ho eliminato Kylian perché ogni volta che lo facevo faceva arrabbiare alcune persone”. Dovevamo farlo giocare 90 minuti. Se lo avessi fatto uscire dopo 85 minuti tra gli applausi qualcuno si sarebbe arrabbiato. Il club, che deve ancora reagire da quando Mbappé ha annunciato la sua partenza venerdì, non ha in programma nulla per la sua stella domenica.

READ  Il Lione, campione in carica, è stato eliminato dal Chelsea nei quarti di finale

Articoli più importanti

  1. Fischi, tifo, comunicazione, gol, sconfitta: il racconto della divertente fine di Kylian Mbappe con il Paris Saint-Germain al Parco dei Principi

  2. Il Paris Saint-Germain si regala una sontuosa festa per il titolo di campione francese senza onorare Mbappe, la storia nei dettagli

  3. Il Monaco si assicura il secondo posto e il Lille sul podio, mentre Lens, Olympique e Olympique sono in lotta. La corsa verso l’Europa è diventata più chiara

  4. Il Clermont è retrocesso in Ligue 2, uno scenario straordinario che presenta un triplo posto per gli spareggi

  5. NBA: la lezione di Wimbanyama sulla materia oscura, nel bel mezzo di una conferenza stampa