Luglio 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

L’operatore francese CityScoot esce dall’Italia, conferma il fallimento del self-service

L’operatore francese CityScoot esce dall’Italia, conferma il fallimento del self-service

La società francese CityScoot interromperà il servizio self-service di scooter a Milano e Torino dal 1° dicembre, dopo aver abbandonato Roma 3 anni fa. Il guasto dei veicoli condivisi in Italia colpisce anche auto e monopattini elettrici.

La piattaforma di scooter sharing CitiScoot afferma di essere arrivata in Italia. Dal 1 dicembre 2023 la compagnia francese interromperà i suoi servizi in due città, Milano e Torino. Gli scooter biancoblu furono ritirati dalla circolazione a Roma tre anni fa. Il motivo del ritardo è legato ai problemi finanziari dell’azienda, che continuerà ad operare solo a Parigi.

Motivi per dire addio all’Italia

La sospensione è stata comunicata agli utenti italiani di CityScoot tramite email, riportando i motivi dell’addio: “Volevamo darvi la buona notizia, ma da qualche tempo CitiScoot si trova ad affrontare notevoli problemi finanziari. Nonostante i nostri numerosi sforzi per rimanere aperti, la nostra energia è insufficiente. […] Siamo stati costretti a sospendere il servizio a Torino e Milano dal 30 novembre a tempo indeterminato. Abbiamo un solo obiettivo: ritornare. Faremo del nostro meglio per mantenere questa promessa. “
Gli utenti potranno utilizzare il denaro già caricato sulla piattaforma per noleggiare gli scooter fino al 30 novembre.

Monopattini e auto self-service, fallisce la mobilità condivisa in Italia

Sbarcata in Italia nel 2018, CityScoot è una delle piattaforme di monopattini self-service più conosciute del Paese. Inizialmente localizzata a Roma e Milano, ha dovuto lasciare la capitale nel 2020 a causa delle conseguenze del confinamento imposto dal Covid-19, mentre ha continuato la sua attività nel capoluogo lombardo. La flotta CityScoot è composta da 1.800 monopattini a Milano e 250 monopattini a Torino, città dove l’azienda francese arriverà nel 2022.
CityScoot non è il primo a disertare l’Italia. L’operatore Acciona ha ritirato i suoi scooter da Milano qualche mese fa. Dopo l’addio di CitiScoot, Cooltra sarà l’unico a Milano dal 1 dicembre, mentre il mercato dello scooter sharing contava sei operatori nel 2021.
Anche per due giganti come Car2Go (Daimler) e Drive Now (BMW), la dinamica nel settore delle auto self-service è simile. Per quanto riguarda i monopattini elettrici, su 20 operatori prima del Covid, attualmente sono solo sette, che presto si ridurranno a tre.

READ  Girondini4Mai Girondini, andare in Italia?