Luglio 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

La startup francese Mistral AI potrebbe presto essere valutata 2 miliardi di euro

La startup francese Mistral AI potrebbe presto essere valutata 2 miliardi di euro

Creato lo scorso aprile, questo specialista dell’intelligenza artificiale generativa, concorrente degli americani OpenAI e ChatGPT, sta per portare a termine una nuova raccolta fondi da 400 milioni di euro, secondo le informazioni di Financial Times.

A poco più di sette mesi dalla sua nascita, la startup francese di intelligenza artificiale Mistral dovrebbe presto essere valutata 2 miliardi di euro. secondo Financial Times, la startup francese specializzata in intelligenza artificiale generativa dovrebbe raccogliere 400 milioni di euro. Il quotidiano economico britannico precisa che l’accordo, che valuta 2 miliardi di euro la società di intelligenza artificiale Mistral, dovrebbe essere firmato a breve e sarà annunciato la prossima settimana. All’inizio della settimana, Mistral AI aveva già realizzato la sua prima raccolta fondi record di 105 milioni di euro lo scorso giugno.

Tecnologia meno costosa

All’inizio della settimana, Bloomberg Aveva parlato di una raccolta fondi da 450 milioni di euro. Secondo quanto riferito, l’accordo include più di 325 milioni di euro in azioni, con il prestigioso fondo statunitense Andreessen Horowitz che da solo investirà 200 milioni di euro. Da parte loro, i colossi americani Nvidia e Salesforce contribuiranno con 120 milioni di euro di debito convertibile. secondo Financial TimesAnche la banca francese BNP Paribas e la società americana di venture capital General Catalyst parteciperanno a questo round di finanziamento.

Co-fondata da tre ricercatori francesi di intelligenza artificiale che hanno lavorato presso la società americana Java: Arthur Mensch, Timothy Lacroix e Guillaume Lampel, Mistral AI mira a creare un nuovo giocatore dall’Europa con una carriera globale nell’intelligenza artificiale generativa. Un settore in forte espansione, come testimonia il fenomeno ChatGPT. La startup francese ha lanciato il suo primo modello linguistico lo scorso settembre, qualche mese in anticipo rispetto alla sua tabella di marcia. Lo conferma uno dei suoi fondatori, Arthur Mensch Financial Times Lo scorso ottobre, ha affermato che la loro tecnologia era più efficiente e meno costosa di quella sviluppata dai suoi maggiori rivali statunitensi, ChatGPT e Bard in testa.

READ  l'inflation de mars attendue «extraordinairement élevée»