Aprile 21, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

La scienza dice che la maggior parte delle balene non produce il proprio canto utilizzando le corde vocali

La scienza dice che la maggior parte delle balene non produce il proprio canto utilizzando le corde vocali

Ricerche recenti hanno fatto luce sul metodo utilizzato dalla maggior parte delle balene per produrre il proprio canto, rivelando che esso non proviene dalle corde vocali.

I misticeti, o misticeti, giganti dei mari, comunicano l'immensità e l'oscurità degli oceani con suoni complessi. Un recente studio ha rivelato i meccanismi evolutivi unici alla base della loro produzione vocale, evidenziando gli specifici adattamenti fisiologici che consentono loro di produrre un'ampia gamma di suoni.

Un organo vocale unico tra i sufi

A differenza dei cetacei dentati (Odontocetes), che svilupparono un organo vocale nasale, i misticeti (misticeti) Usare la laringe per produrre suoni. Fino ad ora, il funzionamento preciso di questa laringe è rimasto un mistero, a causa della mancanza di prove dirette della sua capacità di parlare. Grazie a esperimenti sulla laringe enucleata di tre tipi di mistici e a modelli computazionali (sì, usiamo espressioni complesse: per semplificare molto, un modello logico, matematico o statistico che permetta di descrivere o simulare attività cognitive per esempio), i ricercatori hanno scoperto una laringe unica, strutture che consentono la produzione di suoni a bassa frequenza e modulati in frequenza.

Strutture laringee sviluppabili per una comunicazione efficace

Le modifiche includono cartilagini laringee lunghe e rigide (due piccole cartilagini laringee che si trovano sopra l'arco della cartilagine cricoide con cui si articolano) per formare una struttura a forma di U, nonché una gamma di tessuti vocali unici per altri mammiferi. Questo meccanismo di vocalizzazione (l'insieme di meccanismi che permettono alla vibrazione di apparire sul bordo libero delle corde vocali), è probabilmente ancestrale a tutti gli animali lanosi, e condivide le sue basi fisiche di base con la maggior parte dei mammiferi terrestri, compreso l'uomo.

Impatto dell'inquinamento acustico sottomarino sui cetacei: cosa sappiamo?

Limiti fisiologici e sfide ambientali

Tuttavia, queste modifiche costituiscono limiti fisiologici insormontabili alla gamma di frequenze e alla profondità della vocalizzazione. I misticeti non sono in grado di sfuggire al rumore delle navi umane, il che riduce notevolmente il loro raggio di comunicazione attivo. Inoltre, queste strutture specifiche limitano la comunicazione a grandi profondità, dove domina il rumore di origine antropica.

READ  Da uno studio è emerso che il vaccino anti-Covid causa diverse malattie

Percorso evolutivo contrastante con le balene dentate (balene dentate)

Questo studio evidenzia un netto contrasto nel percorso evolutivo intrapreso dai misticeti rispetto agli odontoceti, che svilupparono un organo vocale unico nei loro passaggi nasali. Le innovazioni laringee documentate nei misticeti facilitano la comunicazione a bassa frequenza su grandi distanze in acque torbide. Tuttavia, impongono significative limitazioni fisiologiche alla comunicazione nella maggior parte delle specie lanose, con implicazioni significative per la loro sopravvivenza di fronte al rumore antropogenico.

Recenti scoperte dei meccanismi di vocalizzazione nei misticeti rivelano la loro ingegnosità evolutiva nell'affrontare le sfide della comunicazione negli ambienti acquatici. Tuttavia, evidenzia anche quanto siano vulnerabili questi maestosi mammiferi agli impatti umani sugli oceani. Questo studio richiede consapevolezza e azione per ridurre il rumore sottomarino e proteggere gli spazi di comunicazione vitali per queste magnifiche creature.

Source de l'étude : https://www.nature.com/articles/s41586-024-07080-1.epdf?sharing_token=rQFH1s6YL_P0twnNK4Fv99RgN0jAjWel9jnR3ZoTv0OK1H3VcV_60O38otQBHmgeIYa0dM9YPIMfyYJk-G5lhkkFmxk5RCC8g5zwBulFXeoSgSrxSTwWG6C_DODtTAcH17y70k-SctRb5QkXPu7XCVxqmw64M1dFn3cfwtty6_jqZ_qf7fNtcKEP_CNnpFJPC0VUfgUrJym4ri0uTfj6LQ%3D%3D&tracking_referrer=www.bbc.com