Settembre 24, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

“La prova della conoscenza di Dio”: dietro le quinte di un libro straordinario

È una domanda millenaria che sembra contraddire scienza e fede: esiste un Dio creatore? Contrariamente alle idee presentate, gli autori Michel Yves Bollor e Olivier Bonacez cerca di rispondere loro in Dio e la scienza ne sono la prova, in libreria il 13 ottobre, ristampa di 50.000 copie Edizioni Guy Tridaniel. Frutto di un rigoroso lavoro durato più di tre anni, questo libro, suddiviso in 24 capitoli indipendenti, si basa sugli ultimi sviluppi scientifici. ” Tutto ciò che spieghiamo dal punto di vista della scienza, gli specialisti lo sanno già, ma ognuno è nel suo campo. Abbiamo voluto scrivere un libro conciso per il grande pubblico, mostrando che tutto converge », riassume lo scienziato di arte applicata e uomo d’affari Olivier Bonacez.

Da 1,5 milioni di visualizzazioni video a un libro di 600 pagine
Non credente in gioventù, ha trovato Olivier Bonacis nel libro C’è una verità?, al filosofo Jean Dugat, la prima risposta alle sue domande. Il libro rivela la logica per credere in Dio: Più chiedo, più seri motivi per credere ‘”, spiega il fondatore del sito di notizie cristiano Aleteia e del Centro internazionale Marie de Nazareth in Israele. Ma nel 2013 ha gettato le basi per quello che sarebbe diventato il libro di 590 pagine, che sarà pubblicato all’inizio di ottobre. Su invito di un professore di filosofia a uno dei suoi figli per mostrare le ragioni della fede, estrae un videoclip, “Dimostrazioni dell’esistenza di Dio e ragioni cristiane per credere”, con successo immediato su YouTube, che oggi accumula 1,5 milioni di visualizzazioni. A quel tempo, l’ingegnere e industriale Michel Yves Polloré, fondatore del gruppo France Essor, presentò il suo progetto per un libro a quattro mani. È l’inizio di un lungo processo di scelta degli argomenti da trattare, letture e interviste, con una ricerca razionale della verità all’orizzonte. ” Abbiamo pensato di dedicargli un anno, il progetto ne richiede più di tre ”, conferma Olivier Bonassi, al quale “La questione dell’esistenza di Dio è diventata interessante perché non è più indecidibile. ».

READ  Dal 22 settembre, la Guadalupa entrerà nella fase di confinamento "A

20 specialisti, più di 200 citazioni
I coautori raccontano come le scoperte scientifiche, che sono state a lungo in conflitto con la fede, possono ora allinearsi con la presenza di Dio in molte aree della conoscenza. Di qui la questione dell’origine dell’universo, ovvero del passaggio dall’inerte alla vita, dell’enorme complessità del codice genetico e della precisissima modificazione biologica necessaria alla formazione di proteine, ribosomi e amminoacidi, se è improbabile che non potevano. essere dovuto al caso. Gli autori citano il genetista francese Daniel Cohen – al quale si deve la prima mappa genetica umana – da ateo è passato ad agnostico di fronte a ” Un programma scritto in un linguaggio molto complesso Questo è il genoma. Einstein, Friedman, Lemitri, Planck, Gödel, Penrose, Vilenkin, Hawking, Prigogine, Crick, Watson… Michel-Yves Bollory e Olivier Bonassis rafforzano il loro punto di vista con più di 200 citazioni di studiosi contemporanei. Una ventina di studiosi hanno contribuito con i loro contributi e consigli alla stesura di questo libro. ” Siamo stati riletti anche da grandi scienziati, membri dell’Accademia delle Scienze e ricercatori del Centro Nazionale per la Ricerca Scientifica ‘, riferendosi a Olivier Bonacez. Il Premio Nobel per la Fisica 1978, Robert Wilson, che insieme ad Arno Penzias scoprì la scatola cosmica diffusa, firmò la prefazione al libro: “ Questo libro offre una prospettiva particolarmente interessante sulla scienza e la cosmologia e le loro implicazioni filosofiche o religiose..

Documentario in preparazione
Questo famoso lavoro scientifico dedica anche diversi capitoli alle prove “non scientifiche” dell’esistenza di Dio, passando dalla Bibbia a miracoli inspiegabili, tra cui la persona di Gesù o il destino del popolo ebraico. Ed è solo la prima fase di lavoro per i suoi autori, che hanno già firmato per realizzare un film documentario sulla questione dell’esistenza di Dio.

READ  Non è finzione, è scienza

Lunedì 30 agosto, alle 11:30, hai l’opportunità di partecipare a un webinar dedicato al lavoro di Michel-Yves Bollory e Olivier Bonacez Dio: la scienza, l’evidenza. L’alba di una rivoluzione.
Durante l’incontro online con gli autori, Michel-Yves Bollory e Olivier Bonassis risponderanno alle vostre domande ea quelle di Elise Lipin, giornalista di Livres Hebdo.
Registrati senza ulteriori indugi: https://attendee.gotowebinar.com/register/294095587325390607?source=newsletter+LH