Settembre 24, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Esperti dell’Oms avvertono che “si sta chiudendo la finestra di fuoco per condurre le indagini”

La finestra di fuoco per condurre le indagini si chiude. “ Questa è la dura nota degli esperti incaricati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) di identificare le origini del SARS-CoV-2, l’agente patogeno responsabile del Covid-19, In una rubrica pubblicata mercoledì 25 agosto nella rivista scientifica temperamento natura.

questa ricerca “in un vicolo cieco” E c’è urgente bisogno di riprenderla, perché più passa il tempo, più è difficile guidare. determinano che “Gli anticorpi diminuiscono nel tempo: raccogliere campioni (animali) e testare persone che potrebbero essere state esposte prima di dicembre 2019 darà sempre meno risultati”.

fermo da marzo

Facevano parte di un team di diciassette esperti internazionali incaricati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e diciassette esperti cinesi, il cui rapporto è stato pubblicato il 29 marzo, a seguito di un’indagine condotta a gennaio a Wuhan (nella provincia cinese di Hubei), noto punto di partenza della pandemia.

Senza fornire una risposta chiara, questo rapporto ha elencato quattro scenari più o meno probabili. Molto probabilmente, il virus è stato trasmesso all’uomo da un animale infetto da un pipistrello. Poi è arrivata l’ipotesi di trasmissione diretta senza un animale intermedio, trasmissione attraverso il cibo, soprattutto carne congelata, e infine una fuga accidentale di laboratorio. Regola ‘Mai probabile’. dove, “Non ci sono dati” Supporto “L’ipotesi di una fuga di laboratorio non è stata pubblicata né sottoposta all’Organizzazione mondiale della sanità”, notano gli esperti.

ascolta anche tu COVID-19: Rilanciare l’ipotesi di un incidente di laboratorio

Frequenza della Cina

Il loro rapporto è stato oggetto di critiche, accusandolo di minimizzare la responsabilità della Cina. “Il team cinese è stato e rimane riluttante a condividere i dati iniziali”, in particolare nei primi 174 casi identificati nel dicembre 2019, hanno commentato questi scienziati. Il 13 agosto, la Cina ha rifiutato L’Organizzazione mondiale della sanità ha chiesto una nuova indagine sul sito, ritenendo sufficiente la prima.

READ  Test Last Stop - Un tuffo amaro tra narrazione e fantascienza

Inoltre, i media statunitensi hanno riferito martedì che un rapporto richiesto dal presidente Joe Biden ai suoi servizi di intelligence non ha permesso di risolvere la delicata questione sull’origine del SARS-CoV-2, fonte della disputa tra Washington e Pechino.

Mercoledì a Ginevra, il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha sottolineato che il rapporto pubblicato dagli esperti a marzo dettaglia quanto segue: “Un certo numero di studi che possono essere condotti senza indugio”. “Abbiamo incoraggiato le varie parti a continuare questi studi”.Ha detto in una conferenza stampa. Oltre a lui, la direttrice del team tecnico per il Covid-19 presso l’Organizzazione mondiale della sanità, Maria Van Kerkhove, ha spiegato che molti di questi studi sono in corso in tutto il mondo, Cina compresa.

Leggi il nostro sondaggio: Il silenzio della Cina, virus individuato nel 2013, percorso sbagliato per i pangolini… un’indagine sulle origini della SARS-CoV-2

Il mondo con AFP