Settembre 26, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Le infezioni causano più effetti collaterali del vaccino

Un ampio studio su oltre due milioni di persone ha mostrato che le complicanze dopo l’infezione sono più frequenti che dopo la vaccinazione.

Si tratta di uno studio che rassicurerà coloro che temono i rischi di effetti negativi associati alla vaccinazione. Lo studio è stato condotto su più di due milioni di persone in Israele ed è stato pubblicato in Il New England Journal of Medicine Confrontando l’incidenza di eventi avversi dopo la vaccinazione e dopo l’infezione, rispetto all’incidenza di questo evento nella popolazione.

Sono stati formati quattro gruppi: due gruppi di 884.828 persone ciascuno, uno non vaccinato e l’altro vaccinato. Altri due gruppi, ciascuno di 173.106 persone infette da un lato con SARS-COV-2 e l’altro non infetto.

Il rischio di sviluppare miocardite dopo l’infezione è maggiore che dopo la vaccinazione

Nelle loro conclusioni, gli autori notano che esiste un rischio maggiore di muscolo cardiaco Contraendo il virus Covid invece della vaccinazione. Per le 100.000 persone vaccinate, gli autori dello studio hanno riscontrato 2,7 casi di miocardite su 100.000 persone non immunizzate.

D’altra parte, gli autori dello studio hanno notato 11 casi di miocardite ogni 100.000 persone infette da SARS-CoV-2 rispetto a 100.000 persone senza infezione.

L’insorgenza di miocardite era rara nei pazienti vaccinati, la maggior parte dei quali erano giovani, uno dei motivi addotti da alcuni per rifiutare la vaccinazione. Ma lo studio non si ferma al caso emblematico della miocardite.

Sono allo studio anche altri effetti collaterali

Gli autori osservano che “l’infezione da SARS-CoV-2 aumenta significativamente il rischio di infezione per molti dei quali la vaccinazione non ha aumentato il rischio”, come pericardite, aritmie, trombosi venosa profonda, infarto miocardico, emorragia intracranica e trombocitopenia. o anche nel polmone. embolia;

READ  Non è finzione, è scienza

Leggi anche >> Covid-19: cosa dice davvero lo studio sugli effetti collaterali del vaccino Pfizer

Per ogni 100.000 persone vaccinate, gli autori dello studio hanno riscontrato 1 caso in meno di embolia polmonare rispetto a 100.000 persone non vaccinate. Al contrario, gli autori dello studio hanno notato 62 casi di embolia polmonare tra 100.000 persone infette da SARS-CoV-2 rispetto a 100.000 persone senza infezione.

Tuttavia, alcuni effetti collaterali sono più gravi nelle persone vaccinate rispetto alle persone infette. Questo è il caso dei linfonodi ingrossati (linfoadenopatia), un lieve effetto collaterale ma più comune dopo la vaccinazione.

Potrebbero interessarti anche questo contenuto: