Maggio 20, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

La nostra salute è messa a repentaglio dal settore agricolo

La nostra salute è messa a repentaglio dal settore agricolo

Nutrizione, che comprende in generale la dieta, la dimensione corporea e l’attività fisica, Oggi è riconosciuto come Uno dei principali fattori modificabili coinvolti nel determinare quali malattie siano più diffuse nel mondo industrializzato: Obesità, cancro, malattie cardiovascolari, diabete…

Le relazioni tra dieta e salute sono studiate in modo trasversale e combinato Approcci epidemiologici, approcci sperimentali su modelli cellulari e animali, approcci tossicologici, microbiologici o genetici.

Al centro della ricerca sulla salute ambientale, Studio di coorte Esamina anche i fattori sociodemografici, le influenze ambientali e le predisposizioni genetiche che possono influenzare i comportamenti alimentari e i risultati sulla salute.

Questa conoscenza ha permesso di stabilire elevati livelli di evidenza per molti fattori nutrizionali protettivi o dannosi, che sono serviti come base per la creazione di una politica nutrizionale in Francia, incarnata dal Programma Nazionale sulla Nutrizione e la Salute (PNNS).

con :

Matilde Touvier Direttore della ricerca presso l’Inserm e ricercatore principale dello studio NutriNet-Santé e professore presso la Scuola francese di sanità pubblica sulla cattedra annuale 2022-2023

Ottimo, buon per te!

50 minuti

“Lascia che la tua carne sia la tua unica medicina.”

Questa frase è attribuita a Ippocrate, l’antico medico greco, considerato il padre della medicina moderna. Spiega anche un argomento che riguarda tutti noi, ovvero l’importanza della dieta per mantenere la salute e prevenire le malattie. Il cibo è molto più di una semplice necessità biologica, è un pilastro imprescindibile del nostro benessere fisico e mentale. Ogni boccone che prendiamo influisce sulla nostra salute in modo profondo e duraturo. Oggi, la consapevolezza dell’impatto della nostra dieta sulla salute è più importante che mai. Con l’aumento delle diete alla moda e dei messaggi contraddittori nei media, è fondamentale tornare a un approccio basato sul lavoro scientifico e su solide raccomandazioni nutrizionali.

READ  Indossare una maschera nelle strutture sanitarie | "Non è solo la scienza a decidere"

Esiste un legame innegabile tra dieta e rischio di malattie

Mathilde Touvier, direttrice della ricerca presso l’INSERM e ricercatrice principale dello studio NutriNet-Santé, ha sempre desiderato essere una “ricercatrice sulla salute umana”, come amava dire quando era adolescente. Si iscrisse quindi alla facoltà di ingegneria e si formò nei laboratori, dove si ritrovò a indossare un camice da laboratorio che tagliava teste di animali. Il tempo gli piacque solo moderatamente. Poi ho scoperto la salute pubblica e un approccio più globale all’essere umano ma anche alle questioni economiche e politiche: “ Questo approccio alla salute pubblica è stato applicato alla nostra dieta e il rischio di malattie mi ha davvero interessato. » Oggi guida un team di epidemiologi nutrizionali presso l’INSERM : “Stiamo avviando studi su grandi popolazioni per esaminare ciò che le persone consumano, la loro dieta, la loro attività fisica, il loro stato di peso, le loro misurazioni antropometriche e il loro peso. Il rischio di sviluppare nel tempo malattie come cancro, malattie cardiovascolari e diabete, nonché malattie mentali, artrosi o addirittura respiratorie. »

Ospite alle 6:20

8 minuti

Malattie multifattoriali legate alla dieta

In media una persona consuma nel corso della sua vita 30 tonnellate di cibo e 50.000 litri di bevande. Oggi, quando ci occupiamo di obesità, cancro, malattie cardiovascolari o diabete, parliamo di malattie multifattoriali. Ci sono fattori genetici legati all’inquinamento, all’esposizione al sole o anche alla dieta che giocano un ruolo: “Essere in grado di isolare l’effetto di questo o quel fattore nutrizionale non è semplice e richiede la combinazione di diversi tipi di studi, approcci epidemiologici di popolazione, la conduzione di studi sperimentali per costruire un quadro veramente globale e la raccolta di un insieme di argomentazioni”.

READ  Marco Polo importa le paté in Europa? Finto

Alimenti trasformati e additivi alimentari

Storicamente, gli epidemiologi nutrizionisti si sono interessati alla questione dei grassi e degli zuccheri. Poi ci siamo resi conto che ci sono altre proprietà nei nostri alimenti che potrebbero svolgere un ruolo, in particolare il modo in cui li elaboriamo, che è ciò che chiamiamo alimenti ultra-processati. Sono quelli, ad esempio, che vengono riscaldati a temperature molto elevate, a seguito di processi che modificano sensibilmente le matrici alimentari, quella che chiamiamo estrusione idrolizzata: “Si tratta di tutta una serie di processi, ad esempio la produzione di cereali colazione. Non è come il grano primario come lo vediamo sul campo, ci sono processi di frantumazione in cui isoleremo tutte le parti di alcune piante per realizzare componenti e riassemblarli in modo diverso. C’è il lato del processo e poi il lato dei componenti. Si tratta di alimenti che generalmente conterranno additivi alimentari di cui possiamo fare a meno, e non sono lì per proteggere il consumatore, ma sono lì per apparire belli e vendere più prodotti. Studiando un’alimentazione sana, siamo stati in grado di dimostrare che quando la percentuale di alimenti ultra-processati nella dieta aumenta, è associata ad un aumento del rischio di cancro, malattie cardiovascolari e diabete di tipo 2.

Per saperne di più ascolta lo spettacolo…

Ospite del fine settimana

18 minuti