Maggio 20, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

I ricercatori affermano che l’estate del 2023 è stata la più calda degli ultimi 2.000 anni  TV5MONDE

I ricercatori affermano che l’estate del 2023 è stata la più calda degli ultimi 2.000 anni TV5MONDE

Il 2023, l’anno più caldo mai registrato al mondo, ha battuto ancora una volta un nuovo record: gli scienziati sono stati in grado di dimostrare che l’estate nell’emisfero settentrionale è stata la più calda degli ultimi 2.000 anni, secondo uno studio pubblicato martedì.

“Il 2023 rappresenta l’estate più calda dell’emisfero settentrionale al di fuori dei tropici negli ultimi 2.000 anni”, hanno scritto martedì sulla rivista Nature i ricercatori, che hanno ricostruito le temperature passate per i mesi da giugno ad agosto.

“Non dovremmo essere sorpresi”, ha detto all’AFP Jan Esper, professore di climatologia all’Università di Göteborg a Magonza, in Germania, e autore principale dello studio. “Per me, questa è solo la continuazione di ciò che abbiamo iniziato con l’emissione di gas serra”, ha sottolineato, con l’uso estensivo di combustibili fossili sin dall’era industriale.

In questo studio, gli scienziati hanno utilizzato i dati degli anelli degli alberi per stimare le temperature prima che fossero registrate da strumenti di misurazione, prima del 1850 e fino al 1 d.C.

L’analisi degli anelli di crescita – anelli concentrici che si formano nel tempo al centro di un albero – consente di ricostruire accuratamente le condizioni climatiche antiche, secondo un sistema chiamato dendrocronologia.

Sembra che l’estate del 2023 sia stata almeno mezzo grado Celsius più calda dell’estate del 246, l’estate più calda di questo periodo prima delle registrazioni strumentali.

Questo numero tiene conto di un certo margine di incertezza rispetto ai dati precedenti. Senza questo, l’estate del 2023 sarà 1,19 gradi Celsius più calda dell’estate del 246.

Il divario con il passato si allarga ulteriormente se si prendono in considerazione gli anni più freddi, evidenziando l’aspetto straordinario del recente riscaldamento globale. Pertanto, l’estate del 2023 è stata di circa 4°C più calda rispetto all’estate del 536, quando le temperature crollarono a causa di un’eruzione vulcanica.

READ  scienza. L'intelligenza artificiale ha una morale?

Calore mortale

Le estati più calde hanno anche conseguenze sulla salute: in un altro studio pubblicato martedì sulla rivista Nature Communications, i ricercatori hanno dimostrato che decine di milioni di persone di età superiore ai 69 anni vivranno giorni di caldo estremo che mettono a rischio la loro salute entro il 2050.

Oggi, il 14% degli anziani sperimenta giorni in cui il termometro supera i 37,5 gradi Celsius, il che può esacerbare una serie di problemi medici e persino portare alla morte. Secondo lo studio, questa cifra dovrebbe salire al 23% nel 2050.

“Diversi paesi in tutto il mondo si trovano ad affrontare problemi simili”, ha detto all’AFP Giacomo Falchetta del Centro euromediterraneo sui cambiamenti climatici di Venezia, l’autore principale. Sottolinea che “i livelli di preparazione e adattabilità tra le persone e la società sono diversi”.

Pertanto l’Europa, il continente con il riscaldamento più rapido, dovrà affrontare cambiamenti più brutali, anche se i governi adottano misure per sostenere le popolazioni durante le ondate di caldo nella maggior parte dei paesi.

Alcune regioni dell’Africa e dell’Asia sono già abituate a temperature estreme, ma, al contrario, non hanno le risorse – acqua potabile o un sistema sanitario – per aiutare gli anziani.

Anche se la metà del secolo può sembrare lontana, Giacomo Falchetta sottolinea che alcune delle persone che sarebbero vulnerabili al caldo oggi hanno circa 40 anni.

Sebbene sia impossibile prevenire l’invecchiamento della popolazione, il mondo potrebbe ridurre significativamente le emissioni di gas serra derivanti dall’uso di petrolio, gas e carbone entro il 2050. “Ciò potrebbe ridurre in qualche modo l’esposizione al calore che si avvertirebbe”, insiste il ricercatore.

READ  L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha avvertito che il cancro al seno è il "tumore più grave causato dall'alcol" e che molte donne lo ignorano.