Giugno 23, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

La Coppia Principesca in Italia per il 160° Anniversario dell’Ambasciata di Monaco a Firenze

La Coppia Principesca in Italia per il 160° Anniversario dell’Ambasciata di Monaco a Firenze

Questa ambasciata è una delle più antiche Consolati del Principato in Italia, con Savona.

Sono passati undici anni da quando il Principe Alberto II e la Principessa Charlene hanno visitato Firenze. Ma il 12 aprile la coppia principesca è tornata nel capoluogo toscano per i 160 anni dell’ambasciata ducale a Firenze.

Il 27 luglio 1863 la città italiana ospitò l’Ambasciata di Monaco presieduta dal Principe Carlo III. Il sovrano dell’epoca volle riaffermare l’indipendenza e l’autonomia del principato e garantirne lo sviluppo economico e turistico.

Ad accogliere la coppia principesca è stato Alessandro Chiusti, per vent’anni ambasciatore onorario del Principato di Monaco a Firenze. Tornò anche alla storia del collegamento tra la città e il principato nelle informazioni di Monaco: ” Prime è sempre stato un paese pioniere, davanti ad altri paesi. Nel 1865 Firenze divenne capitale d’Italia per sei anni, mentre due anni prima, nel 1863, Monaco aprì la sua prima ambasciata nel paese a Firenze. Successivamente, il principe Ranieri visitò frequentemente l’Italia e la Toscana. Ad esempio, ha trascorso la luna di miele in una delle terme di Montecatini. »

Alessandro Giusti, Ambasciatore Onorario di Monaco a Firenze, dà il benvenuto alla Coppia Principesca – © Eric Mathen / Prince’s Palace

Dopo aver visitato il centro storico di Firenze, in particolare il celebre Ponte Vecchio, la coppia principesca si è recata a Palazzo Conti, dove ha pranzato con il sindaco della città, Dario Nardella, e il maggiore. Autorità locali.

Successivamente il sovrano e la moglie hanno visitato la sede della Fondazione Andrea Bocelli. Accompagnati dal cantante di fama mondiale Andrea Bocelli e da sua moglie Veronica, il Principe Alberto II e la Principessa Charlene hanno assistito a una piccola esibizione privata durante la quale Andrea Bocelli ha eseguito alcuni titoli al pianoforte. La Fondazione Maestro, che mira a migliorare la qualità della vita delle persone in situazioni precarie e che affrontano malattie o disabilità, ha ricevuto anche il sostegno del Principe Alberto II.

READ  Ciclismo. Giro d'Italia - Thibaut Pinot manca la vittoria, Einar Rubio 13°

« Questo è importante perché da soli possiamo fare tante cose, ma insieme possiamo farne ancora di più. Conosco il Principe Alberto II da molto tempo. Ho anche vissuto a Monaco e ne ho ricordi meravigliosi. Abbiamo molti altri progetti su cui lavorare insieme e sono sicuro che la sua sensibilità si fonde perfettamente con la mia. “, ha detto a Monaco Info.

In occasione del 160° anniversario dell’ambasciata, le Fondazioni del Principe e del Cantore sono state onorate presso il “Salone dei Cinquecento”, ricevendo una cospicua parte dell’incasso della serata devoluto a Palazzo Vecchio. »

Prima di cena, il Principe ha ricevuto un bellissimo regalo dalla Signora Elena Campeghi: i ritratti di Grace Kelly dell’artista italiano Nano Campeghi, famoso per le sue illustrazioni di celebri locandine di film di Hollywood.

Infine, il Principe Alberto II, come prima di lui il Principe Ranieri III, sostenne la tradizione Grimaldi venendo nominato capo onorario del Comitato Medievale degli Spandieratori a Firenze.

« Per noi la storia della famiglia Grimaldi è sempre stata importante. È quasi simbolico. Speriamo di tornare un giorno allo spettacolo a Monaco. Quando abbiamo proposto questa Presidenza Onoraria [au Prince Albert II, ndlr], che ha subito accettato. È stata una sorpresa molto bella “, ha concluso Stefano Torelli, presidente degli Spandieratori di Firenze, a Monaco Info.