Dicembre 5, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

La Commissione Europea propone un price cap

Ma Spagna e Francia sconfessano il “meccanismo di correzione del mercato” proposto.

Martedì 22 novembre, la Commissione europea ha proposto l’attivazione di un meccanismo temporaneo che consente Prezzo massimo gas all’ingrosso.

Questo “meccanismo di correzione del mercato”, come lo chiamava l’esecutivo dell’UE, era stato richiesto dagli Stati membri, compresa la Francia.

Qual è questo meccanismo?

Lo strumento mira a essere limitato dal prossimo 1° gennaio e per un periodo di un anno, Prezzi contrattuali mensili, per la consegna il mese successivo, presso il TTF Rotterdam Stock Exchange. Serve come riferimento nella maggior parte delle transazioni degli operatori all’interno dell’Unione Europea.

Il meccanismo sarà pubblicato una volta che i prezzi di questi contratti mensili saranno stati superiori a 275 €/MWh per due settimane consecutive. Le transazioni non saranno più consentite. Inoltre, i prezzi devono superare almeno 58 euro a “prezzo di riferimento medio mondiale” GNL per 10 giorni consecutivi di nuovo.

Vento contrario in Spagna e Francia

Tuttavia, il primo ministro spagnolo e la Francia considerano questo meccanismo “insufficiente”. Secondo il primo, Pedro Sanchez, questo “non andare nella giusta direzione” Piuttosto, evoca l’effetto opposto del meccanismo, Nessun aumento di prezzo.

meccanismo di governo “Insufficiente” Dalla Francia, l’ufficio del ministro della transizione ambientale lo indica “La Commissione non rispetta il mandato conferitole dall’ultimo Consiglio europeo”.

“doppia clausola”

In relazione alle condizioni di cui sopra, Agnès Pannier-Runacher aggiunge:

Questa doppia esigenza è assurda, la rete di sicurezza è molto bassa. Per funzionare, bisogna immaginare una completa deregolamentazione del mercato che corrisponderebbe alla distruzione delle infrastrutture. Molto spiacevole.

Oggi l’incontro dovrebbe riunire i ministri europei dell’Energia. È anche probabile che dovranno decidere acquisti di gas congiunti in tutta l’UE, o anche regole per garantire la solidarietà tra i paesi in caso di penuria. Misure meno propizie per discussioni accese.

READ  CGT presso la raffineria TotalEnergies di Gonfreville ha terminato il suo sciopero