Novembre 29, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

In Turchia, decine di morti dopo l’esplosione di una mina

Otko Okrak/Agenzia Anadolu/Getty Images Venerdì 14 ottobre un’esplosione in una miniera di carbone ha ucciso almeno 40 minatori in Turchia.

Otko Okrak/Agenzia Anadolu/Getty Images

Venerdì 14 ottobre un’esplosione in una miniera di carbone ha ucciso almeno 40 minatori in Turchia.

TURCHIA – Il bilancio continua a salire, ed è spaventoso. Questo sabato 15 ottobre Ministro lingua turca Il ministro dell’Interno Süleyman Soylu ha annunciato che almeno 40 minatori erano morti all’indomani della sparatoria in A miniera di carbone nel nord-ovest del paese.

Il ministro dell’Energia, Fatih Donmez, ha aggiunto piangendo: Ci stiamo avvicinando alla fine delle operazioni di soccorso Questo è mentre le famiglie hanno aspettato con ansia intorno alla miniera da quando la notizia dell’esplosione è emersa nel tardo pomeriggio di venerdì.

« 58 dei nostri minatori sono usciti illesi. Stimiamo che 15 lavoratori siano (intrappolati) nel seminterrato e stiano cercando di salvarli “, aveva indicato in un precedente rapporto di Suleyman Soylu, senza che si sapesse se alcuni dei quaranta morti annunciati in seguito fossero i famosi minatori bloccati nelle gallerie. Decine di feriti furono anche trasportati in vari ospedali fino a Istanbul Presidente turco Recep Tayyip Erdogan Alcuni di loro devono essere visitati prima di dirigersi verso il sito della miniera nel pomeriggio.

“Ci auguriamo che la perdita di vite umane non sia maggiore e che i nostri minatori vengano salvati”.Il presidente Erdogan ha voluto venerdì sera.

READ  Les talebans mettent en garde le Pakistan après la mort de cinq enfants afghani

attesa senza fine

Riguardo alle circostanze della tragedia, secondo Fatih Donmez, ” Dopo l’esplosione è scoppiato un incendio in uno degli showroom ». « Le nostre prime osservazioni indicano che alcuni dei nostri amici (i minatori) hanno perso la vita a causa dell’alta pressione e del calore dell’esplosione. Il ministro dell’Energia ha spiegato ulteriormente.

Un fotografo dell’Afp ha osservato che da venerdì sera i parenti dei minatori feriti, stremati dall’ansia e dal pianto, aspettano notizie all’ingresso della miniera, che è ricoperta da un denso fumo grigio. Davanti all’ingresso della deviazione, le ambulanze sono allineate in attesa di prendersi cura di eventuali feriti per essere curati. Il pronto soccorso ha dovuto evacuare una donna sotto shock, mentre altre hanno pregato, appoggiandosi alle barriere che circondano il luogo.

Al salvataggio partecipano gli stessi minatori: “ Abbiamo portato i corpi dei nostri compagni, per noi è orribile Qualcuno ha detto in un’intervista al canale privato turco NTV. Le gallerie danneggiate si trovavano a una profondità di 300 e 350 metri sotto il livello del mare e al momento dell’esplosione c’erano più di 110 minatori.

L’evacuazione dei feriti gravi

Avada, l’autorità statale turca per la gestione dei disastri, ha inizialmente twittato che il trasformatore difettoso era la causa dell’esplosione, prima di fare un passo indietro e spiegare che il gas metano si era acceso per alcuni”. ragioni sconosciute ». « Non so cosa sia successo Ha detto all’Agenzia Anadolu, che è uno dei primi minatori che è riuscito a uscire in sicurezza dalle gallerie con i propri mezzi. ” C’è stata una pressione improvvisa e non ho potuto vedere nulla “, Egli ha detto.

Poiché l’esplosione è avvenuta poco prima del tramonto, l’oscurità ha rallentato le operazioni di soccorso. ” Quasi la metà dei lavoratori è stata evacuata. La maggior parte di loro sta bene, ma ci sono ferite gravi Lo ha detto il sindaco di Amasra Rikai Kaker a NTV. Secondo il governatore locale, una squadra di oltre 70 persone è riuscita a raggiungere un punto nel pozzo a una profondità di 250 metri. Non è chiaro se i soccorritori possano avvicinarsi ai lavoratori intrappolati.

La Procura locale ha aperto un’indagine sull’incidente.

Gli infortuni sul lavoro sono frequenti in Turchia, dove il forte sviluppo economico dell’ultimo decennio va a scapito delle norme di sicurezza, soprattutto nel settore edile e minerario.

Il paese ne era brutalmente consapevole durante un incidente nel 2014 a Soma, a ovest del paese, quando 301 minatori uccisi In una miniera di carbone, dopo un’esplosione e un incendio provocarono il crollo di una colonna. I tribunali turchi hanno emesso pene detentive fino a 22 anni e sei mesi nei confronti di cinque funzionari minerari, che sono stati giudicati colpevoli di negligenza.

Vedi anche su se hai