Ottobre 25, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Il principe cambogiano Norodom Ravichak vuole che Saint-Etienne “torni in vita”

L’ultimo candidato noto per l’appello dell’AS Saint-Etienne, il principe e uomo d’affari cambogiano Norodom Ravichak, ha confermato martedì a Intervista su RFI colui il quale “Il suo obiettivo è prendersi cura del Saint-Etienne e di tutto lo staff in modo che questo club trovi il suo posto nel calcio francese ed europeo”.

Secondo le specifiche imposte da KPMG, la società di revisione e consulenza anglo-olandese responsabile dell’esame delle candidature, il signor Ravichak, nipote del re Sihanouk, venerdì scorso aveva depositato la sua lettera di garanzia bancaria da 100 milioni di euro.

“La mia ambizione a Saint-Étienne è nazionale e internazionale”

Norodom Ravichak, candidato a rilevare ASSE

“Porto con me partner forti che presenterò quando sarà il momento giusto”., avanza, promettendo di non venire “effettuare una transazione finanziaria”. “Se arriviamo a un accordo, fornirò mezzi sufficienti per realizzare queste ambizioni e per consentire a Saint-Étienne di riacquistare il suo splendore”., dice ancora.

Il principe 47enne, che ha studiato in Francia, giura “Ha sempre avuto un affetto speciale per ASSE che occupa un posto speciale tra i grandissimi club di Hexagon”.

“Dietro – dall’altra parte (Dall’appello del club), continua, Voglio anche promuovere il calcio francese e la prima divisione in Asia mettendo in evidenza ASSE. Penso soprattutto allo sviluppo delle accademie, punto di forza dell’ASSE, nel mio Paese, la Cambogia, e in altri Paesi del continente asiatico. In questo modo, aiuteremo anche a promuovere la città di Saint-Etienne e la sua regione all’estero. La mia ambizione è a Saint-Étienne a livello nazionale e internazionale. “

READ  Champions League: il Monaco è stato eliminato dagli spareggi dopo il pareggio con lo Shakhtar Donetsk (2-2).