Maggio 27, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Il numero di casi nella Francia metropolitana è in aumento dall’inizio dell’anno

Il numero di casi nella Francia metropolitana è in aumento dall’inizio dell’anno

Riflettendo una grave epidemia di dengue nelle Americhe e nei Caraibi, il numero di casi di dengue importati nella Francia continentale ha raggiunto livelli senza precedenti, ha annunciato la Direzione generale della sanità e della sanità pubblica francese durante una conferenza stampa.

1.679 casi denunciati a Santé Publique France dal 1Lui è gennaio, rispetto a 131 casi nel 2023. La stragrande maggioranza di questi casi era collegata a viaggiatori di ritorno dalla Guadalupa e dalla Martinica. Sarà colpito un piccolo numero di bambini, che sono maggiormente a rischio di forme gravi.

Poiché il virus della dengue viene trasmesso dalle zanzare tigre, presenti in gran parte della regione, il rischio di un’epidemia locale (con trasmissione intraregionale) è in forte aumento. Soprattutto perché la maggior parte delle persone infette non mostra sintomi.

Sintomi influenzali

La febbre dengue è caratterizzata da sintomi simil-influenzali, ma può assumere una forma grave chiamata emorragica, nell'1% dei casi.

L’anno scorso sono stati segnalati nove focolai locali (rispetto ai 28 in totale dal 2010 al 2022), conferma Catherine Semmel, direttrice esecutiva della sanità pubblica francese.

Il periodo di sorveglianza rafforzata per la zanzara tigre non inizierà prima del 1° maggio, ma le autorità invieranno indicazioni a tutti gli operatori sanitari sul comportamento da seguire.

Per i residenti, DGS e Santé Publique France ribadiscono un consiglio essenziale: compreso lo svuotamento di tutte le fonti di acqua stagnante nei balconi e nei giardini. Proteggiti il ​​più possibile dalle zanzare quando viaggi in zone a rischio. E continua a proteggerti tre settimane dopo il ritorno dal viaggio.