Ottobre 6, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Forti terremoti, uno sciame vicino a San Diego, uno tsunami nella Death Valley… Quando la terra trema dalla California al Messico, rinasce la paura del “ragazzo grosso”

L’attività sismica è stata particolarmente intensa negli ultimi giorni dalla California al Messico.

Un forte terremoto di magnitudo 6,9 ha colpito, giovedì mattina, il Messico nello stato di Michoacan. Tre giorni fa, nella stessa zona, un terremoto di magnitudo 7,7 aveva già colpito il Messico.

Abbastanza per risvegliare gli antichi demoni del Paese, soprattutto da quando questo è avvenuto per la prima volta il 19 settembre come altri due storici terremoti. Nel 1985, un terremoto di magnitudo 8,0 ha ucciso almeno 9.500 persone, mentre il terremoto di magnitudo 7,1 del 19 settembre 2017 ha ucciso 360 persone.

Nei giorni scorsi il danno è stato meno rilevante anche se ha provocato in totale tre morti.

Tsunami nella Valle della Morte

Ma il terremoto del 19 settembre 2022 ha avuto conseguenze senza precedenti in quanto ha provocato uno tsunami in una grotta nella Death Valley negli Stati Uniti, a quasi 3.000 chilometri di distanza.

Al momento del terremoto, i funzionari del National Park Service stavano conducendo ricerche a Devils Hole, nella Death Valley in California, quando “hanno visto le conseguenze” del terremoto messicano. Devils Hole è una grotta piena d’acqua scavata nel fianco di una collina profonda oltre 150 metri.

“In cinque minuti, le acque normalmente calme hanno iniziato a muoversi lentamente e rapidamente si sono trasformate in onde alte diversi piedi”, ha detto il Parco nazionale della Valle della Morte in un post su Facebook, insieme a un video che mostra quello che chiama uno “tsunami nel deserto”.

Per questi testimoni, Devils Hole è un “indicatore straordinario” dell’attività sismica mondiale, indicando come i grandi terremoti in Giappone, Indonesia e Cile abbiano, ogni volta, colpito in una certa misura la superficie terrestre. acqua nella grotta.

READ  Produzione locale di vaccini: nuovi dettagli sulle tre fasi del progetto

25 terremoti in 24 ore nel Salton Sea

L’attività sismica mette in discussione anche il nucleo della California. È nel Salton Sea, che sta tremando in questi giorni. Bahr è un tipo di grande lago salato interno perché si trova a 200 chilometri a est di San Diego. La particolarità deriva dal fatto che il lago si trova sotto il livello del mare perché abbraccia due placche tettoniche.

Questo mercoledì, il Sacramento Bee ha riferito che i geologi hanno registrato uno sciame di terremoti in poche ore. Un totale di 25 terremoti ha scosso la regione in 24 ore con un’intensità relativamente bassa, uno dei quali ha raggiunto 3,5. I terremoti non sono stati avvertiti dalla gente del posto ma le notizie sismiche degli ultimi giorni ci ricordano quanto sia vulnerabile il settore ai movimenti delle placche tettoniche.

Paura del “ragazzo grosso”?

Cosa ha scatenato la paura di “The Big”, quel grande terremoto distruttivo che la California aveva temuto per tanti anni? I residenti si preparano comunque perché sanno che la California subisce un forte terremoto ogni 150 anni e che l’ultimo terribile terremoto si è verificato nel 1906 vicino a San Francisco con una magnitudo di 7,8. Almeno 3.000 vittime sono state uccise.

Potrebbe non essere “Big One” in questi giorni, ma ogni californiano sa che ci stiamo avvicinando ogni giorno.