Maggio 30, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Esclusivamente |  Quando il Qatar stava cercando un responsabile per il suo parco scientifico e tecnologico, ha invitato un cittadino di Hong Kong.  questo è il motivo

Esclusivamente | Quando il Qatar stava cercando un responsabile per il suo parco scientifico e tecnologico, ha invitato un cittadino di Hong Kong. questo è il motivo

“Come cinese e asiatico, desidero entrare in contatto con persone di talento che incarnano lo spirito imprenditoriale”, ha affermato Lau, che ha più di 25 anni di esperienza e una vasta esperienza nel campo della tecnologia, del mondo accademico e dell'imprenditorialità, compreso un solido track record di realizzazione. Condurre progetti sostenibili in vari campi.

In un’intervista durante un viaggio a Hong Kong e nella Cina continentale alla fine del mese scorso, Lau ha affermato che QSTP è servito da forza trainante per l’innovazione tecnologica, traducendo la ricerca in Qatar in prodotti commerciali e contribuendo alle aspirazioni del Qatar di diventare un’economia basata sulla conoscenza.

Sebbene Lau non sia obbligato a portare startup a Hong Kong o in Cina come parte dei suoi obiettivi di performance, almeno cinque di queste società si sono impegnate a creare i propri centri di ricerca nel parco, inclusi alcuni unicorni.

“Molte startup tecnologiche cinesi hanno ignorato queste preziose opportunità”, ha affermato Lau. “Se mettiamo da parte la differenza culturale e sociale in Qatar e ci concentriamo solo sulla determinazione e sulle risorse del Paese, questa sarà un'opportunità preziosa. Sono sul campo per sostenerli”.

La sua nomina arriva mentre i funzionari di Hong Kong e Pechino spostano la loro attenzione sulle opportunità in Medio Oriente, in un contesto di diversificazione economica e sviluppo tecnologico nella regione e crescenti tensioni geopolitiche nelle relazioni della Cina con i paesi occidentali.

Durante il suo viaggio in Cina la scorsa settimana, Lau ha incontrato diversi leader tecnologici tra cui Wang Jiwu, presidente di Tus-Holdings, che in precedenza gestiva il Centro di sviluppo del parco scientifico dell'Università di Tsinghua. Lau è stato anche invitato a visitare la DaVinci Motor Company, uno sviluppatore di motociclette elettriche con sede a Pechino.

Davinci DC100, una moto elettrica in mostra all'International MotorXpo di Hong Kong nel dicembre 2021. Foto: Sam Tsang

Lau ha studiato ingegneria elettrica e informatica alla UC Berkeley e ha lavorato presso Hewlett-Packard e Schlumberger prima di continuare la ricerca post-dottorato presso la Stanford University.

READ  I geologi supportano la scienza aperta per fornire risorse per la generazione futura al DDE Open Science Forum

Ha co-fondato Perception Digital, una società di progettazione elettronica focalizzata su processori di segnali digitali, e ha quotato la società nel consiglio di amministrazione di GEM a Hong Kong alla fine del 2009. La società è passata al consiglio di amministrazione principale nel 2011.

Nel luglio dello scorso anno, Lau è stato nominato membro del Comitato per la quotazione e la compensazione della Borsa di Hong Kong per un periodo di un anno. Ha deciso di non estendere il suo ruolo per concentrarsi sul suo nuovo viaggio in Qatar.

Il suo contratto aperto si basa su un rapporto continuativo con il complesso, il cui consiglio di amministrazione comprende il presidente dell'Università del Qatar, Hassan Al-Derham, l'amministratore delegato della Qatar Development Bank, Abdulaziz bin Nasser Al Khalifa, e il direttore generale di Qatar Electricity and Acqua, Fahd bin Hamad Al-Muhannadi. Direttore del Centro di ricerca e tecnologia del petrolio del Qatar, Dr. Nasser S. Al-Muhannadi.

Il mercato delle IPO di Hong Kong si stabilizza con le riforme della quotazione e i tassi di interesse più bassi: PwC

Lau si aspetta maggiori opportunità per le startup di prosperare nell’ambito della Qatar National Vision 2030, che richiede un’economia diversificata che riduca la dipendenza dalle industrie degli idrocarburi, investimenti nell’istruzione superiore e nella ricerca e il rafforzamento dell’economia del settore privato.

Il Qatar Science and Technology Park ospita attualmente più di 40 società multinazionali, tra cui General Electric, Microsoft, Siemens, Shell, ExxonMobil, Maersk e Qatar Petroleum. Comprende circa 500.000 piedi quadrati di uffici, laboratori e strutture commerciali su 120 ettari di terreno dedicato.

Il parco lavora anche per sponsorizzare una rete di startup e progetti tecnologici emergenti. Il suo fondo di venture tecnologico fornisce supporto alle startup globali che cercano di espandere le proprie attività nella regione.

“Sono molto emozionato e grato per questa opportunità”, ha detto Lau. “Ho proposto loro una visione globale e ho suggerito di aprire la porta a livello internazionale, e il consiglio mi ha immediatamente dato il potere di andare avanti. Abbiamo in programma di rivisitare i piani strategici per il parco.