Giugno 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

È la migliore epopea di fantascienza di sempre: i primi film usciranno senza effetti speciali digitali?  – Notizie sul cinema

È la migliore epopea di fantascienza di sempre: i primi film usciranno senza effetti speciali digitali? – Notizie sul cinema

George Lucas era presente a Cannes per ricevere la Palma d’Onore la sera della giornata di chiusura e il giorno prima aveva tenuto una masterclass. È stata sollevata la questione sulla possibilità di vedere i primi film di “Star Wars” nella loro versione originale.

La Force era presente al Festival di Cannes alla conclusione della 77esima edizione. Alla vigilia di ricevere la Palma d’Onore, consegnatagli dal suo amico Francis Ford Coppola, venuto pochi giorni prima a presentare la sua grande città, George Lucas ha tenuto una masterclass in cui ha rievocato i grandi momenti della sua carriera in un’ora e venti minuti davanti ad un pubblico affascinato.

Se si parla di THX 1138 o American Graffiti, come nel caso di New Hollywood a cui ha partecipato, è chiaro che molte domande si concentrano su Star Wars, la saga grazie alla quale ha cambiato per sempre la cultura pop. Soprattutto la sua reazione quando ha ascoltato per la prima volta il famoso brano musicale di John Williams.

Ma gli è stato anche chiesto se ha intenzione di rilasciare versioni restaurate dell’originale Star Wars su Blu-Ray 4K. Cioè i film che il pubblico ha scoperto nelle sale cinematografiche tra il 1977 e il 1983, prima che il regista aggiungesse scene digitali ed effetti speciali nel 1997, e sostituisse Sebastian Shaw con Hayden Christensen nel finale de Il ritorno dello Jedi.

“Abbiamo pubblicato l’originale Star Wars su Laserdisc [dans les années 90, ndlr]”E tutti si arrabbiarono.”Ricorda il creatore della saga. “Hanno detto che era terribile, e io ho detto loro che lo sapevo. Quando abbiamo rivisto i film, i colori erano sbiaditi, c’erano delle righe nell’immagine. Era terribile perché erano le migliori copie che potevamo trovare mondo.” Perché è così che facciamo i restauri.”

READ  Commenta un foie en bonne santé peut aider à perdre du poids

“Quello che avevamo a disposizione era di scarsa qualità, come succede con l’establishment cinematografico [dont George Lucas est l’un des co-créateurs aux côtés de Martin Scorsese, qui en a été à l’initiative en 1990, ndlr]L’idea era quella di ripristinare la bellezza dei vecchi film attraverso il restauro. Tutto è iniziato da lì. E ho pensato che, dato che lo avremmo fatto, volevo sistemare le cose che non potevo finire in quel momento. “Questo è quello che ho fatto.”

Credo fermamente che un regista o uno sceneggiatore abbiano il diritto di poter realizzare un film come vogliono.

“Quando è uscito Lasedisc, sono stato criticato per aver deliberatamente fatto sembrare i film terribili, quando non lo erano. Sfortunatamente, questo era quello che sembravano. Restaurare ogni film è costato 6 milioni di dollari, anche se non potevo farne di più, è costoso. Quindi volevo risolvere il problema e provare la tecnologia digitale per vedere cosa era possibile, perché ILM stava imparando come utilizzare questa tecnologia e perché farlo.

“Credo fermamente che un regista o uno sceneggiatore abbiano il diritto di poter fare un film come vuole. Ritorna a Michelangelo: passò sei mesi su un’impalcatura a dipingere parte del soffitto di una casa alla Cappella Sistina e guardò il risultato e disse che l’avrebbe rifatta.

“Quindi non penso che la mia decisione sia stata così scandalosa. Ma è così: quando crei qualcosa, quando ci lavori sopra, vuoi che sia fatto bene. Solo che non è giusto.” Quindi devi affrontare i fatti: a meno che tu non possieda DVD degli anni 2000 che combinavano i due, solo le edizioni speciali di Star Wars saranno visibili ora, nei cinema, su Disney+ o attraverso future versioni video.

READ  Il consiglio di questo dottore sta andando così male che sta diffondendo le sue parole

Commenti raccolti da Maximilien Perret a Cannes il 24 maggio 2024