Aprile 16, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Dopo il successo in Italia, l’app piemontese Satispay sbarca in Francia

Dopo il successo in Italia, l’app piemontese Satispay sbarca in Francia

Creata 10 anni fa in Italia da tre giovani startup piemontesi, l’app sta sbarcando da qualche mese anche in Francia. Con la stessa filosofia che l’ha resa un’azienda miliardaria, con la ferma intenzione di essere leader nei pagamenti tramite smartphone in Europa.

Ad essere completamente onesti, quando abbiamo fondato Satispay 10 anni fa, pensavamo che sarebbe andato molto veloce. In realtà pensavamo che saremmo stati molto più grandi della nostra attuale crescita”..

Proprio come i suoi due compagni di avventura dieci anni fa, che fecero di tutto per realizzare i loro sogni, Alberto Dalmaso non è tipo da essere falsamente modesto. Fondata nel 2013, Satispay potrebbe mostrare una crescita annuale esponenziale e conquistare il titolo di “unicorno” (valore della startup oltre il miliardo di dollari) entro la fine del 2022, i risultati dell’avventura generale decennale saranno al di sotto delle previsioni. 3 amici.

Abbiamo iniziato a sondare i commercianti di Cuneo, una piccola città vicino al confine francese, per informarli del nostro nuovo sistema di pagamento. SonoNel primo anno abbiamo fatto scaricare l’app a 15.000 clienti: oggi ne abbiamo accettati altri 5.000… ogni giorno!”Benvenuto Alberto, il cui “Santo Graal” è ancora fuori portata: fare di Satispay il fornitore di pagamenti numero uno in Europa.

Dopo l’Italia, i nostri tre piemontesi (ora dopo Cuneo da Milano, si sono spostati a Torino, e poi inevitabilmente in Italia, la capitale economica), hanno cominciato ad attaccare il resto d’Europa. in Lussemburgo, Germania e Francia dalla metà del 2022.

“Nel giugno 2022 partiamo da Metz, poi Thionville nell’est della Francia, poi Mentone. Entro maggio atterreremo a Nizza.“, spiega Colin Herne, Marketing Manager francese del Gruppo Satispay.”Rimaniamo fedeli alla strategia di implementazione che ha portato al nostro successo: andiamo di città in città per apprendere la logica di business di ogni sede. Non appena notiamo che l’utilizzo della nostra app accelera, continuiamo la nostra attività nelle città vicine… Posso dirvi che siamo molto ottimisti per il mercato francese, poiché la nostra crescita inizia molto più forte che in Piemonte nel 2015. Ma questo è normale, i francesi quando c’è una novità da provare sono sempre pronti”.

Il vantaggio dell’applicazione italiana, per convincere i suoi nuovi e futuri clienti francesi ed europei, è senza dubbio la sua semplicità. Una volta caricata sullo smartphone, non devi fare altro che specificare l’importo che vuoi tenere nell’app, se ti identifichi utilizzando il documento di identità e l’IBAN del conto corrente.

READ  Vaccine Pass, registrazione al test, Italia வரி Recensione del 6 gennaio

Business reali o online, pagamenti tra amici, ricariche telefoniche, bollette, tasse, donazioni in beneficenza, risparmi… niente, grande o piccolo, può fermare Satispay.

Di cosa dovrebbero preoccuparsi tutte le principali reti di pagamento made in USA?

“Anche se il 90% del nostro business è attualmente in Italia“, Colin spiega di nuovo, “Satispay ha un forte impegno a lavorare a livello internazionale. Il personale che lavora qui nella sede di Milano è italiano, francese, austriaco e americano. Tutti i nostri incontri si tengono in inglese. Più che un tocco italiano o francese, qui c’è un tocco europeo”.

Satispay, l’app di pagamento super europea del futuro, dunque? È certo che attualmente non esiste alcun concorrente che offra tali servizi di pagamento differenziati. Un complesso che ha spaventato molti investitori nelle sue fasi iniziali, ma ora che si è guadagnato lo status di “unicorno”, ha tutto per attirare i principali attori del settore finanziario e attrarre i capitali necessari per espandersi.

“Siamo davvero unici nella nostra categoria“Dice Dario Brignone, Techno Soul tra i 3 fondatori di App.”La maggior parte dei nostri concorrenti fa affidamento sul Servizio. Ciò che mettiamo al centro del sistema è la massima efficienza nell’elaborazione dei pagamenti. Quindi, per ora, giganti come Apple Pay o Visa non hanno paura di noi poiché il nostro core business è principalmente quello di competere con piccoli pagamenti in contanti. Ma man mano che cresciamo, la competizione con loro diventerà feroce, lo sappiamo!