Febbraio 8, 2023

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Di fronte all’inflazione, i proprietari di alberi hanno sradicato i frutteti

Pubblicato il sabato 14 gennaio 2023 alle 13:20

Per denunciare i prezzi di acquisto della loro frutta nei supermercati, i produttori di mele e pere si stanno spostando in tutta la Francia, sabato 14 gennaio. Europa 1 dice che stanno lanciando lo sradicamento dei frutteti.

I grandi rivenditori vendono i loro prodotti a prezzi esorbitanti, mentre i loro margini di profitto sono erosi dall’inflazione.

Per denunciare questo fenomeno, da sabato 14 gennaio i produttori di mele e pere attueranno misure per sradicare i frutteti, fa riferimento a Europa 1.

Alcuni guardiani degli alberi del Tarn-et-Garonne hanno già iniziato a sradicare gli appezzamenti che non gli portano più abbastanza in previsione del giorno. “Eccoci su un appezzamento di mele Brayburn, che ho sradicato qualche giorno fa, poco prima di Natale”.Christophe Belloc, produttore, batte a Europe 1 mic.

Aumenta il prezzo di acquisto e riduci i margini

Per questo produttore, che fa parte dell’Associazione Nazionale Mela-Pera, l’inflazione minaccia l’intero settore. “Il legno utilizzato per realizzare pallet o vassoi è raddoppiato. L’elettricità è quadruplicata, i fertilizzanti e il gasolio per i trattori dal 30 al 100% in più”., Lui dice. Costi che consumano solo i piccoli margini che hanno.

Se parliamo solo di mele, il produttore dovrebbe avere un margine da uno a due centesimi su ciascun frutto. Oggi, con l’inflazione, non ci sarebbe possibile avere il minimo margine sulla nostra produzione. Non vediamo altra soluzione che aumentare un po’ il valore”. Ciò significa un aumento del prezzo di acquisto per i professionisti del settore di venti centesimi. E affinché il prezzo non influisca sul consumatore, i proprietari degli alberi chiedono ai supermercati di tagliare i loro margini di profitto, pena la condanna pubblica, a febbraio, di coloro i cui margini sono ritenuti eccessivi.

READ  Ondata di caldo: ecco quanto costa un ventilatore per tutta la notte