Luglio 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

“Consiglio scientifico presidenziale”: ecco i 12 membri di questo nuovo comitato formato da Macron

“Consiglio scientifico presidenziale”: ecco i 12 membri di questo nuovo comitato formato da Macron

Un modo per riconciliare politici e scienziati o semplicemente l’ennesimo organo consultivo? Il nuovo “Consiglio Scientifico Presidenziale” è stato ufficialmente formato giovedì 7 dicembre da Emmanuel Macron. Questa settimana, il suo entourage ha promesso “una struttura consultiva per illuminarlo e aiutarlo a pianificare il futuro e a scegliere le giuste direzioni riguardo alle politiche pubbliche su questo argomento”.

Questo nuovo comitato è composto da dodici membri, sette uomini e cinque donne. Il team si è riunito per la prima volta giovedì mattina, a margine del discorso del presidente sulla ricerca. “Sono persone straordinarie e mi è davvero piaciuto interagire con ognuno di loro”, afferma Claire Mathieu, ricercatrice di matematica e informatica, una delle 12 persone selezionate.

Esperti famosi

Sono tutti famosi esperti nel loro campo. Troviamo un oncologo lì Fabrice AndréDirettore della ricerca presso Gustave Roussy dal 2020. È stato selezionato un altro medico: un oculista José Alan SahelIn particolare, hanno ricevuto la Medaglia dell’Innovazione del CNRS nel 2012. Sono accompagnati da due matematici: Claire MathieuPertanto, il Direttore della ricerca presso il Centro nazionale per la ricerca scientifica e vincitore della medaglia d’argento del Centro nel 2019, nonché Hugo Dominil CobainSam Fields 2022.

La fisica è rappresentata da Pasquale SenelartProfessore di Meccanica Quantistica al Politecnico, e Alan AspettoPremio Nobel per la Fisica nel 2022. Due posti sono occupati da due ricercatori in campo ambientale: un microbiologo Audi BernheimE il Premio College de France per i giovani ricercatori, alla sua prima edizione nel 2022, e lo scienziato ambientale Sandra LavorelMedaglia d’Oro del Centro Nazionale per la Ricerca Scientifica nel 2023.

READ  près de 400.000 cas possibles de réinfection depuis dicembre 2021 en France

Dell’organo consultivo fa parte anche un economista (Jean TiroloPremio Nobel 2014), storico (Lucian BaileyPresidente dell’Associazione degli storici modernisti delle università francesi e membro dell’Accademia delle scienze morali e politiche, sociologo (Pierre Paul Zaliotvincitore della medaglia di bronzo al Centro Nazionale per la Ricerca Scientifica nel 2003) e filosofo (Claudine TercellinoProfessore al Collège de France. Tutti partecipano volontariamente.

Il pericolo di “apparire come garanzia scientifica”

Cosa farà realmente questo Consiglio scientifico presidenziale? Emmanuel Macron ha menzionato specificamente la possibilità di “dire cosa va bene e cosa non va bene, vedere cosa emerge su cui riflettere, segnalare squilibri, costruire nuovi progetti…” e il gruppo dovrebbe discutere con lui “almeno una volta ogni tre mesi.” . Dovrà inoltre coesistere con molte altre strutture consultive. Possiamo citare in particolare la Commissione per il monitoraggio e la previsione dei rischi sanitari (COFAR) e l’High Climate Council (HCC).

“Sentiamo una sfiducia tra il mondo politico e quello scientifico, quindi se posso portare un po’ di scienza all’Eliseo, sarò felice di farlo! Mi è stato detto che si tratta di scienza, non di politica scientifica, e sarà così”. non si tratta di appoggiare le scelte politiche del presidente”, dice Claire Mathieu.

In questi anni la ricercatrice non ha mai nascosto, sui social, le sue divergenze con il governo su diversi temi, come la riforma del sistema pensionistico. «Uno dei miei timori è quello di sembrare scientifico», continua la donna che, nonostante l’entusiasmo, si ritrova ancora «ad aspettare».