Giugno 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Come gli scarafaggi hanno conquistato il mondo

Come gli scarafaggi hanno conquistato il mondo

Si ritiene che la piccola creatura sia originaria dell’Europa. In effetti, è arrivato dall’Asia meridionale poco più di 2.000 anni fa, rivela l’analisi genetica. L’insetto si è diffuso molto rapidamente a causa della sua “associazione” con l’uomo. O più precisamente, con gli habitat umani, che si tratti di una casa e dei suoi avanzi di cibo o di una nave in partenza per una destinazione lontana.

Quest’ultimo aspetto non ha bisogno di essere notato dall’ereditarietà. Fin dalla sua prima descrizione scientifica Platella germanica Nel 1776 il biologo svedese Carl Linnaeus scoprì che apprezzavano molto la compagnia degli umani, con loro grande sgomento.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Così non perderai nessuna notizia scientifica e saprai tutto sui nostri sforzi per combattere le fake news e la disinformazione!

Il team di ricercatori in questione, guidato dal biologo evoluzionista Qian Tang dell’Università di Harvard, ha analizzato i genomi di 281 di questi “scarafaggi tedeschi” raccolti in 17 paesi, tra cui Australia, Etiopia e Stati Uniti. I confronti tra questi genomi hanno permesso di stabilire che il suo cugino più prossimo è l’europeo Platila AsahinaiChe può ancora essere trovato nell’Asia meridionale.

La separazione tra i due rami risale a 2.100 anni fa. Poi, circa 1.200 anni fa, un ramo secondario migrò a ovest verso il Medio Oriente. E altri cugini B. Asahinai Erano migrati verso est 390 anni fa. Si scopre che questi sono momenti della storia Corrisponde ai principali tempi di viaggio Militari e commerciali: quelli del Nuovo Mondo islamico 1.200 anni fa e quelli associati all’espansione del colonialismo europeo in Asia 3 secoli fa.Suggerisce quindi come viaggiava lo scarafaggio.

READ  Polline: le allergie stanno peggiorando a causa dei cambiamenti climatici

lo studio È stato pubblicato il 20 maggio sull’American Journal Atti dell’Accademia Nazionale delle Scienze. È una specie adattabile e opportunista“La perfetta combinazione di ingredienti per il successo di una specie su un pianeta modellato dall’uomo”, riassume l’ecologo Franz Issel, dell’Università di Vienna.