Maggio 30, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Champions League |  Barcellona – Paris Saint-Germain |  Il ritorno allo splendore di Robert Lewandowski

Champions League | Barcellona – Paris Saint-Germain | Il ritorno allo splendore di Robert Lewandowski

Quindi questa è la Champions League? Arrivato dal San Paolo lo scorso inverno, Lucas Peraldo potrebbe aver capito cosa lo separa dal massimo livello europeo, mercoledì scorso, durante l'andata dei quarti di finale tra Paris Saint-Germain e Barcellona (2-3). Il suo allenatore Luis Enrique lo ha mandato a marcare Robert Lewandowski, e il difensore brasiliano ha passato una serata davvero lunga. Completamente stupito dai movimenti e dalle posizioni dell'attaccante polacco, forse il giovane difensore ventenne, un giorno, lo ringrazierà per quello che ha imparato a Mondovgen. Ma non ora. A sua difesa va detto che il nazionale brasiliano si è innamorato di “Lewi” nelle grandi serate. Niente pentola. Se lo avesse affrontato nella prima parte della stagione forse la situazione sarebbe stata diversa. non qui.

Dall’inizio del 2024 Lewandowski ha già ritrovato il suo colore. È come se il 35enne attaccante, che ha dovuto convivere con le critiche dei tifosi e della stampa catalana, fosse ripartito da zero. Del resto sarebbe stato meglio dimenticare i due mesi senza gol (tra fine settembre e metà novembre). Anche in partita l'attaccante polacco ha incontrato non poche difficoltà, forse non aiutate dall'aspetto a volte eccessivamente individualista dei suoi compagni attaccanti. Ma questo era tutto prima.

La sua migliore partita contro il Paris Saint-Germain?

Quello che è successo con Robert è anche frutto del miglioramento della squadraXavi ha accolto favorevolmente nelle ultime settimane. IO Crede che la squadra sia migliorata in molti aspetti del gioco, motivo per cui Robert ha più possibilità di segnare. Lui è in una posizione migliore e noi attacchiamo e difendiamo in modo più organizzato. Credo che tutto ciò porti al miglioramento di tutti gli attori coinvolti. Forse Robert è stato più efficace nelle ultime partite, ma penso che sia il risultato del fatto che siamo posizionati meglio, attacchiamo meglio, difendiamo meglio e giochiamo con più intensità. Penso che siamo migliorati, ed è per questo che le statistiche di Robert sono migliorate“.

READ  Joan Laporta avverte il PSG per Bernardo Silva

Anche se la stagione si è quasi conclusa in due, per lui e la sua squadra, avendo potuto mostrare un volto completamente diverso dopo l'annuncio della partenza di Xavi a fine gennaio, Lewandowski ha mantenuto una prestazione più che adeguata. Con 13 gol in 28 partite della Liga, è a soli quattro punti da Artem Dovpik (Girona), primo nella classifica marcatori. Insieme all'ucraino è anche il giocatore più decisivo del campionato spagnolo grazie alle sue 21 presenze (13 gol e 8 assist).

Considerando tutte le competizioni, la produttività del polacco, vincitore di un'impressionante partita contro l'Atletico Madrid (3-0, 1 gol, 2 assist) il 17 marzo, è salita a 20 gol e 9 prestazioni in 40 partite. Ma a riprova che il calcio non è solo statistica, è certo che “Lewy” ha disputato la sua migliore partita con la maglia del Barcellona la scorsa settimana, al Parco dei Principi, senza comparire nella classifica marcatori o assist. “Ha giocato una grande partita e ha partecipato a tutte le operazioni offensive“, ha accolto con favore il quotidiano Mondo dello sport Domani. “Era difficile difendersi da lui“, ha ammesso Marquinhos in zona mista.

Sarà nell'euro

Quella sera, l'attaccante del Barcellona ha scatenato una raffica dei migliori del numero 9. I suoi difensori gli hanno sparato palloni lunghi per sfuggire alla pressione parigina. Nessun problema, li ho lasciati quasi tutti puliti. Beraldo lo seguiva per tutto il campo? Quindi possiamo trarne vantaggio anche per aprire spazi e strade. Deviazioni, movimenti, concentrazione, gioco intelligente…un grande attaccante, una grande serata e una grande partita. Anche senza segnare, Lewandowski è stato decisivo in due dei tre gol del catalano. E ogni volta il suo lavoro all'inizio dell'evento ha fatto la differenza. Sull'1-0, l'attaccante polacco arriva a chiedere palla al centro del cerchio, spalle alla porta, prima di girarsi, avanzare, girare Yamal per lanciarsi in mezzo e subire un fallo di Donnarumma. Sul terzo gol segnato da Christensen ha iniziato l'azione che ha portato al corner decisivo con uno dei suoi meravigliosi avversari. Riuscì da solo a indebolire l'intero blocco difensivo parigino.

READ  Zlatan Ibrahimovic si ritira a 41 anni

C'erano tanti duelli e Lewandowski lo capiva bene“Xavi si è congratulato con se stesso dopo l'incontro Piace“La prestazione del numero 9 blaugrana è stata semplice”.spiritoso“.”Non ha segnato, ma ha giocato una grande partita“, ha confermato gli sportUn media storicamente vicino al Barcellona. Sempre sul fronte delle selezioni, anche Lewandowski ha ritrovato il sorriso vincendo, a fine marzo, una partita di qualificazione alla Coppa delle Nazioni Europee ai rigori (0-0, 5 tab. 4) contro il Galles nelle qualificazioni.

Il polacco, pieno di gioia, deve aver tirato un sospiro di sollievo quando ha pensato che, a 35 anni, avrebbe potuto dire addio ai grandi concorsi di selezione internazionali. Sarebbe stato un miserabile fallimento dato che il paese ha sempre partecipato agli Europei dal 2008. Durante la partita, l'attaccante è stato messo con la museruola dalla difesa gallese e ha avuto poco impatto sulla partita quando alla fine è tornato, frustrato, in campo. Aiuto con la costruzione. Ha compensato sparando per primo sui rigori per indicare la strada alla sua squadra: con calma, l'ex capocannoniere del Bayern Monaco ha giocato con Danny Ward, osservando fino alla fine mentre il portiere stava per cadere. L'incontro in Germania sarà all'ordine del giorno dell'estate. Fino ad allora, gli resta ancora una stagione da completare in Catalogna. Se possibile con una nota positiva. Per ora le cose sembrano andare bene.

Robert Lewandowski con la Polonia contro l'Estonia, 21 marzo 2024.

Credito: Getty Images