Aprile 16, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Carlos Alcaraz vince Indian Wells contro Daniil Medvedev e torna ad essere numero uno al mondo

Carlos Alcaraz vince Indian Wells contro Daniil Medvedev e torna ad essere numero uno al mondo

Carlos Alcaraz ha ripreso la sua corsa trionfale e in bocca al lupo a chi vorrà fermarlo. A Indian Wells non c’era nessuno a bloccare il percorso del 19enne spagnolo verso il titolo. In finale, Daniil Medvedev non ha avuto più soluzioni degli altri, perdendo in due set in una partita a senso unico. Grazie a questo terzo titolo Masters 1000, dopo Miami e Madrid dello scorso anno, Alcaraz tornerà ad essere il numero 1 al mondo al posto di Novak Djokovic. In precedenza aveva ricoperto il posto dopo il titolo degli US Open.

Tuttavia, il russo è arrivato con l’indice di fiducia alto grazie alle sue 19 vittorie consecutive. Ma non ha pesato sullo spagnolo, che ha recuperato completamente dopo i suoi problemi fisici. Poco preciso all’inizio del match, Medvedev ha resistito fin dall’inizio alla pressione in questa partita, rinunciando rapidamente alla sua lotta tra doppio fallo e rovesci vincenti dell’avversario.

Dodici punti consecutivi per Alcaraz

Posizionato abbastanza in fondo al campo come al solito, ha visto Alcaraz sfruttare appieno la posizione e far cadere i colpi dietro il suo servizio. Quando lo spagnolo li ha colpiti tutti bene, Medvedev si è trovato impotente su ognuna di quelle sequenze. Anche durante lunghi incontri, non era così autoritario perché aveva paura di proteggere Juan Carlos Ferrero da questi scambi prima dell’incontro. Condizioni e venti lenti non hanno aiutato i russi.

READ  Senegal: Sadio Mane perde il Mondiale dopo essersi infortunato con il Bayern Monaco

Incassato il primo set, Alcaraz ha continuato il processo di demolizione ottenendo il doppio servizio di Medvedev che ha concesso una serie di dodici punti di fila. Inarrestabile e sicuro di sé, lo spagnolo ha sferrato colpi vincenti con le catene, senza risparmiare nulla per il suo rivale e non concedendo alla sua squadra alcun dono su cui il suo avversario potesse contare.

0

I Carriers non hanno concesso nemmeno una palla break in questa finale.

Tornato sul ring poco più di un mese fa dopo un avvio di stagione troncato a causa di un infortunio, ha già ritrovato tutta la sua bravura e ha appena vinto due titoli tra Buenos Aires e Indian Wells. Un’altra uscita? Un’ultima partita a Rio dove gli ha ricordato la coscia dolorante. Un tavolo di competizione un po’ intimidatorio ora lo attende a Miami, dove è il campione in carica. Era lì che aveva cambiato completamente dimensione.